Lunedì, 26 Luglio 2021
Cronaca

Ztl: sanzioni sospese ai disabili, monta invece la protesta di "smemorati" e "super multati"

Per i diversamente abili decisione presa per evitare contenziosi. Porte chiuse per tutti gli altri: venerdì sit in davanti alla prefettura, i consiglieri della Prima circoscrizione annunciano l'adesione. Castiglia e Nicolao: "Si stanno creando le condizioni per un'emergenza sociale"

Uno dei varchi della Ztl (foto Rosaura Bonfardino)

Il comando della polizia municipale ha sospeso in autotutela le multe ai disabili che non hanno rinnovato il pass Ztl. Una decisione presa per evitare contenziosi, visto che i diversamente abili hanno diritto all'iscrizione nella lista lista bianca e possono quindi liberamente circolare all'interno della Ztl. 

Ancora appeso ad un filo invece il destino degli "smemorati" (chi non ha rinnovato per tempo il pass annuale) e dei "super multati", che provano ad andare in pressing sul Comune con una nuova protesta. Venerdì, alle 15, è infatti previsto un sit in davanti alla prefettura promosso dal comitato costituito da residenti ed aventi diritto che hanno ricevuto verbali a raffica. Alla manifestazione - convocata per sollecitare un intervento da parte del prefetto Antonella De Miro - parteciperà in blocco il Consiglio della Prima circoscrizione. 

"Come già comunicato alla stessa prefettura all’indomani dell’arrivo delle prime notifiche ai cittadini, si stiano creando le condizioni per una vera e propria emergenza sociale" si legge in una nota di Massimo Castiglia e Antonio Nicolao, rispettivamente presidente e vice del Consiglio di quartiere. Lunedì un centinaio di cittadini multati ha letteralmente preso d'assalto la Prima circoscrizione: "In questa occasione ci è stata ribadita la richiesta di intervento da parte delle istituzioni, al fine di riconsegnare la serenità a centinaia di famiglie che si trovano in questa annosa situazione vessatoria".

"Fin dalla prima segnalazione - sottolinea Castiglia - abbiamo attivato processi di interlocuzione e di confronto con i settori coinvolti dalla tematica. Ho immediatamente inoltrato la richiesta dei cittadini di incontrare il sindaco Orlando in quanto siamo convinti, e ce lo hanno confermato anche le persone durante l’incontro di lunedì scorso, che la Ztl abbia migliorato la qualità della vita in centro storico, non solo dal punto di vista ambientale ma soprattutto dal punto di vista educativo".

Dello stesso avviso Nicolao, che torna a chiedere "la convocazione con urgenza di un tavolo tecnico finalizzato a individuare percorsi risolutivi nel rispetto delle normative vigenti". Dal Comune però filtrano pochi spiragli per gli "smemorati": se ne saprà di più dopo l'ulteriore audizione a Sala delle Lapidi dell'assessore alla Mobilità Iolanda Riolo, del comandante dei vigili urbani Gabriele Marchese e dell'avvocatura comunale prevista nella seduta di oggi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ztl: sanzioni sospese ai disabili, monta invece la protesta di "smemorati" e "super multati"

PalermoToday è in caricamento