menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto archivio

Foto archivio

Calci e morsi ai poliziotti, poi rompe finestrino della volante e tenta la fuga: arrestato

E' accaduto in via Sampolo. In manette un palermitano di 26 anni. Deve rispondere di violenza, resistenza, minaccia a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato e lesioni personali. E' stato bloccato con lo spray al peperoncino

Aggredisce con calci, pugni e morsi i poliziotti "colpevoli" di avergli chiesto i documenti, ma viene immobilizzato con l'uso dello spray al peperoncino e arrestato. Gli agenti hanno fatto scattare le manette ai polsi di G.D.M. 26 anni, con l'accusa di violenza, resistenza, minaccia a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato e lesioni personali.

LEGGI ANCHE: Spray al peperoncino in dotazione alla polizia di Palermo

Un pattuglia dell'ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico è intervenuta in via Sampolo, dopo che diversi cittadini avevano segnalato la presenza di un uomo che, con un oggetto in mano, minacciava i clienti di un bar e i passanti. Non appena i poliziotti hanno chiesto di esibire i documenti, l'uomo è scappato in bagno per poi scagliarsi contro di loro con calci, pugni e morsi. Non contento, li ha anche minacciati. Una volta fatto salire in auto per andare in commissariato, ha continuato a minacciare di morte gli agenti. Con un calcio è poi riuscito a rompere il finestrino posteriore della vettura di servizio e ha tentato la fuga. A quel punto gli agenti hanno deciso di ricorrere all’uso dello spray irritante in dotazione agli equipaggi in servizio di controllo del territorio. 

Dopo le cure del caso prestate da parte del 118, il ventiseienne è stato arrestato. Anche due degli agenti intervenuti sono stati medicati in ospedale. L'arrestato, adesso presso le camere di sicurezza della Questura, è in attesa di essere processato per direttissima.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento