Torna l’alga tossica a Vergine Maria Dati 30 volte superiori al limite

Sembrava solo un brutto ricordo ed invece l'Ostreopsis ovata, che all'inizio dell'estate ha mandato al pronto soccorso tanti cittadini è tornata. Installati due nuovi divieti di balneazione

L'alga tossica torna a Vergine Maria. Secondo alcuni dati forniti dall'Arpa e pubblicati questa mattina dal Giornale di Sicilia nelle acque della spiaggia palermitana sono state ritrovate 300 mila cellule dell'Ostreopsis ovata per ogni litro di acqua quando il limite è di 10mila.

Un dato che si attesta, dunque, trenta volte superiore. Il Comune ha già provveduto ad installare due nuovi cartelli di divieto di balneazione oltre a quello presente già da trent'anni imposto dalla Regione per l'annoso problema degli scarichi a mare. Un problema, quest'ultimo, che interessa circa dieci chilometri della costa dall'Arenella alla Bandita.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

  • I "tre coni" del Gambero Rosso a Cappadonia: suo il gelato più buono della Sicilia

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

  • Via Marchese di Roccaforte, comprano borragine ma è mandragora: gravi madre e figlia

Torna su
PalermoToday è in caricamento