menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il sindaco Orlando

Il sindaco Orlando

Soldi per interviste a pensionato Sperone, Orlando: "Tuteleremo immagine città in Tribunale"

Il sindaco annuncia che l'amministrazione si costituirà parte civile e agirà contro chi specula commercialmente sui fatti di Pasqua. Cessione dei diritti d'immagine a un'azienda? "Elemento che conferma inciviltà persone coinvolte". La Lega: "Abbiamo chiesto se tale ditta abbia contratti in essere col Comune"

"L'amministrazione comunale non soltanto si costituirà parte civile nei procedimenti già annunciati relativi ai reati compiuti durante la famosa 'arrustuta' sul tetto di un palazzo dello Sperone, ma intende intraprendere una propria autonoma azione giudiziaria in tutte le sedi opportune per tutelare l'immagine della città".

Promette battaglia contro ogni "tentativo di speculazione commerciale" il sindaco Leoluca Orlando, dopo aver appreso che Giuseppe Spagnolo - l'autore del video girato il giorno di Pasqua sui tetti dello Sperone - ha ceduto i diritti di immagine alla To.Ba. Service e il suo agente ha chiesto soldi per rilasciare interviste ai media. 

Si tratta, ha sottolineato Orlando, "di un ulteriore elemento che conferma l'inciviltà delle persone coinvolte così come aggrava il danno all'immagine della città. E' ovvio che analoga iniziativa sarà intrapresa nei confronti di chiunque in qualsiasi veste partecipi a tali tentativi speculativi. Ho anche dato incarico agli uffici di verificare se da parte dell'amministrazione o delle Partecipate vi siano rapporti di qualsiasi natura con qualcuno dei soggetti coinvolti al fine di valutare i provvedimenti da assumere".

“Restiamo già sbalorditi dal fatto che il signor Spagnolo abbia una agenzia che ne cura l’immagine, di Palermo - hanno dichiarato Igor Gelarda, Alessandro Anello, Elio Ficarra e Marianna Caronia. consiglieri del gruppo della Lega a Palazzo delle Aquile -. Abbiamo chiesto se tale ditta abbia contratti in essere con il Comune di Palermo, e lo abbiamo fatto con una richiesta ufficiale, cioè attraverso un accesso agli atti. Chiediamo che il sindaco, ma anche il Consiglio comunale stigmatizzi la paradossale vicenda, e tutti i suoi attori, anche in ragione del fatto che la città ha risposto in maniera assolutamente diligente rispettando le prescrizioni, e non può per il gesto di pochi essere messa alla berlina in modo imbarazzante agli occhi di tutta la nazione. E’ una questione di principio alla quale siamo sicuri che il sindaco Orlando non resterà insensibile".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento