Dalla grigliata sui tetti allo showbiz, pensionato dello Sperone ha un agente: "1.500 euro un'intervista"

Giuseppe Spagnolo, l'autore del video girato il giorno di Pasqua, lo ha rivelato durante il programma radiofonico "La Zanzara": "Ho dato i miei diritti di immagine e non posso parlare più con nessuno". Rintracciato dai due conduttori, l'agente ha confermato tutto

Giuseppe Spagnolo

Dalla grigliata sui tetti dello Sperone allo showbiz, il passo è breve. Giuseppe Spagnolo, il pensionato dello Sperone che a Pasqua ha organizzato insieme ad altre persone un barbecue sui tetti allo Sperone, in barba al distanziamento sociale e alle norme anti Coronavirus, ha ingaggiato un agente per rilasciare interviste. Sì, proprio lui: l'autore del video girato a Pasqua, quello che "a mia stu virus mi parsi subito cuinnutu".

"Arrustute" allo Sperone, sui tetti spunta la polizia e scatta il fuggi fuggi  

Lo ha rivelato lo stesso Spagnolo a "La Zanzara", celebre programma radiofonico in onda su Radio 24: "Con me da oggi non si può più parlare. Lei con me non deve parlare - ha detto ai conduttori Cruciani e Parenzo -. se vuole le do un numero. Non le posso rispondere, da oggi. Manco un secondo, ho dato i miei diritti di immagine e non posso parlare più con nessuno. Ho un agente, la To.Ba Service, se vuole il numero…".

Per verificare le parole di Spagnolo, i conduttori hanno contattato l'agente. Il quale ha confermato tutto. "Sì, è un nostro contrattualizzato - si sente nella telefonata de "La Zanzara -. E' per un video?". "No, radio, dieci minuti”, rispondono i conduttori. "Gratis non si può fare perché dobbiamo anche recuperare i soldi della multa di questo signore, poverino. Le posso fare 1.500 euro più Iva".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da qui parte la contrattazione: "Possiamo chiudere a 800 più Iva, otto minuti”, risponde Parenzo. "Mille, più Iva e fattura", dice l'agente. "Chiudiamo a 900", interviene Cruciani. "Abbiamo un accordo allora, ecco la mail dove mandare i dati per la fattura, gli orari, il contatto telefonico". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto al largo di Palermo, scossa di magnitudo 2.7 avvertita dalla popolazione

  • Via dell'Arsenale, donna si lancia dal balcone e muore

  • Malore mentre fa il bagno al mare, morta una donna a Mondello

  • Figlia morta dopo il Gratta e vinci perdente: chiesta condanna a 6 anni per la mamma infermiera

  • Con lo scooter investì e uccise un anziano e il suo cane, morto un trentenne

  • Suicidio all'Uditore, cinquantenne si getta dalla finestra e muore

Torna su
PalermoToday è in caricamento