In cerca di sesso su "Bakeca Incontri" viene minacciato: "Dammi i soldi o pubblico il tuo numero"

La vittima, convinto di chattare con una donna, aveva organizzato un appuntamento per fare sesso a pagamento. Quando ha capito che si trattava di un uomo ha annullato tutto ma è stato minacciato. Scatta la denuncia ai carabinieri: arrestato 47enne per estorsione

Tramite un sito di incontri conosce un ragazzo di vent'anni e concorda un incontro per consumare un rapporto sessuale a pagamento. Quando però il giovane scopre che dall'altra parte dello schermo c'è un uomo e disdice l'appuntamento lo inizia a ricattare: senza il denaro il suo numero di telefono sarebbe stato reso pubblico. I carabinieri della compagnia di Bagheria hanno arrestato un 47enne di Misilmeri con l'accusa di tentata estorsione.

Secondo la ricostruzione dei militari dell'Arma il giovane, navigando sul sito internet “Bakeca Incontri Palermo”, ha deciso contattare una donna - o almeno quella che lui credeva tale - per concordare una prestazione sessuale a pagamento. Il 20enne, appurato che l’utenza era in verità quella di un uomo, è tornato sui propri passi e ha annullato l'incontro focoso. Il 47enne però non ha accettato l'idea e, tramite messaggi vocali su WhatsApp, ha iniziato a minacciarlo. Senza il pagamento dei 45 euro pattuiti, avrebbe reso pubblico il suo numero di telefono sullo stesso sito d’incontri. 

Il 20enne ha finto di accettare le condizioni del 47enne ma ha chiesto aiuto ai carabinieri. L'arresto è scattato poco prima che ricevesse il denaro da parte della vittima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • Incidente alla Favorita, auto si schianta contro un albero: un morto e una ferita grave

  • Una vita dietro la consolle, poi lo schianto in Favorita: "Antonio, rimarrai il mio miglior dj"

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

  • I "tre coni" del Gambero Rosso a Cappadonia: suo il gelato più buono della Sicilia

Torna su
PalermoToday è in caricamento