rotate-mobile
Cronaca Libertà / Viale Piemonte, 62

I controlli dei Nas e il sequestro del centro estetico con criocabina, le precisazioni della Dabbene Partners

Il rappresentante legale della società di viale Piemonte finita sotto la lente dei carabinieri: "Si è trattato solo di un problema amministrativo: non avevamo ancora la Scia nonostante avessimo chiesto un sopralluogo all'Asp. Siamo dotati di un fisioterapista di alto livello"

Non avevano ancora le autorizzazioni, sebbene avessero già chiesto un sopralluogo all’Asp, ma erano dotati di personale medico. Replica così - tramite l’avvocato - il legale rappresentante della Dabbene Parteners, Alessandro Pette, a seguito dei controlli dei carabinieri del Nas che due settimane fa hanno sequestrato una criosauna e i locali annessi all’interno di un centro estetico di viale Piemonte, sanzionando il titolare per l’assenza della necessaria Scia. Dunque l’attività condotta era ed è in regola ma allo stesso tempo - quantomeno in relazione alla crioterapia - non poteva ancora eseguire i trattamenti per problemi legati alle autorizzazioni amministrative.

“Il Nucleo antisofisticazioni e sanità di Palermo - si legge in una nota - ha effettuato un sequestro amministrativo dei locali atteso che, per la conduzione dell'attività afferente all'attività di parruccheria, estetica e fisioterapia, non risultava avanzata alcuna Scia, sebbene il titolare signor Pette esibisse invece ai verbalizzanti, e quindi consegnato in copia, una richiesta di sopralluogo datata 12 marzo 2022 di fatto inviata per il tramite del tecnico incaricato, all'Uot di Prevenzione di Palermo 3 dell'Asp. Come da verbale del Nas è evidenziata, tra le altre cose, la presenza di criocabina corredata di documentazione di conformità del costruttore”.

Nella nota l’avvocato del legale rappresentante sottolinea che le attività della struttura vengono “svolte sotto sorveglianza di un fisioterapista significando che preliminarmente all'esecuzione, il predetto professionista provvede a raccogliere le informazioni personali su apposito modulo di consenso informato  somministrato alla parte". Viene inoltre precisato che il fisioterapista, laureato e abilitato all'Università di Tor Vergata in Roma, è abilitato alla professione e ha un'esperienza quasi ventennale come fisioterapista nel mondo del calcio di massima serie in prime squadre come Roma e Palermo. Ha esperienza a livello europeo in fisioterapia Dermatofunzionale con la finalità di trattare inestetismi e problematiche linfatiche anche grazie al supporto della Criosauna.

“Ciò detto - si legge ancora - l’apposizione dei sigilli nel locale nulla ha a che fare con la mancata presenza di personale medico per l'utilizzo della criosauna. Del resto nel comunicato stampa dei Nas è solo specificata la mancanza di autorizzazioni amministrative e non anche la mancanza di personale medico autorizzato all'utilizzo della criosauna. Segnaliamo altresì che il centro è stato oggi (ieri, ndr) regolarmente riaperto”.
 

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I controlli dei Nas e il sequestro del centro estetico con criocabina, le precisazioni della Dabbene Partners

PalermoToday è in caricamento