Cronaca Oreto-Stazione / Via Pietro D'Aragona

Scoperto falso dentista in centro: scatta la denuncia, sigilli allo studio

Blitz dei carabinieri del Nas: sorpreso al "lavoro" un palermitano di 58 anni che praticava interventi ortodontici su ignari pazienti senza aver mai conseguito una laurea. Sequestrato materiale per un valore di circa 200 mila euro

Si è concluso con la denuncia per "esercizio abusivo della professione odontoiatrica" il blitz dei carabinieri del Nas in uno studio dentistico di via Pietro D'Aragona, nella zona di corso Tukory. Il locale - posto sotto sequestro - è risultato completamente privo delle autorizzazioni amministrative e sanitarie ed era gestito da un odontotecnico palermitano di 58 anni (del quale non è stato reso noto il nome ndr) che praticava interventi ortodontici su ignari pazienti, senza aver mai conseguito la laurea in odontoiatria o medicina e chirurgia necessaria per l’esercizio della professione. 

Lo studio poteva vantare un buon giro di clienti ed era molto conosciuto nella zona. Al termine dei controlli, che risalgono a fine settembre, l’intero ambulatorio, con tanto di poltrona, attrezzature e strumentazioni presenti - nonché 40 confezioni di anestetici - è stato sequestrato. "Nel corso dell’ispezione - dicono i carabinieri - i militari hanno interrogato alcuni pazienti presenti nell’ambulatorio che hanno confermato di essere stati visitati e sottoposti alle cure del titolare dello studio, confidando nella sua professionalità ed ignorando che non possedesse l’abilitazione all’esercizio dell’arte medica". Alla fine è stato sequestrato materiale per un valore di circa 200 mila euro. 

La vignetta di Andrea Parisse

L’azione dei militari del Nas rientra nel costante monitoraggio e contrasto al fenomeno delle professioni sanitarie abusive, "esercitate - dicono i carabinieri - da spregiudicati millantatori in settori dove si richiedono al personale operante elevate competenze tecnico-scientifiche. Considerati i gravi rischi che possono derivare alla salute da trattamenti sanitari svolti da chi non possiede titoli e competenze per farlo, i Nas consigliano sempre di verificare il possesso del titolo accademico da parte del professionista che effettua i trattamenti sanitari, rivolgendosi anche presso l’Ordine dei Medici-Chirurghi ed Odontoiatri della provincia di riferimento e, qualora si abbia notizia certa che qualcuno svolga abusivamente l’attività di dentista, di segnalarlo alle forze di polizia".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoperto falso dentista in centro: scatta la denuncia, sigilli allo studio

PalermoToday è in caricamento