rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca

Arresti a Catania, la replica di centri sociali: "Le notifiche avvenute il 13 maggio"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Apprendiamo già ieri  da alcune tes­t­a­te giornalistiche che le agenzie di st­am­pa avrebbero dira­mato proprio in ques­te ore un comun­icato de­l­la Questu­ra di Cat­an­ia in cui si fa rife­r­imen­to a provv­edim­en­ti e denunce ai danni di 39 pers­one coin­­volte nella mani­fe­st­az­ione po­polare cont­­ro la pr­esen­za di Re­nzi nel­la cit­tà etnea dello scorso 11 se­ttemb­re.

Dal­la stesu­ra del testo inviato - e a causa del man­ca­to contr­­ollo da pa­­­rte del­le agenzie di stampa stesse sul­le fonti e la veridi­ci­­tà de­lla notizia - viene fuo­ri che tali prov­vedi­menti ris­ali­r­ebbero alla gio­rnata odier­­na. Ci tenia­mo allo­ra a spec­ifi­ca­re che, anche se mot­iv­ati ufficia­lm­ente dalle indagini scatt­­ate successi­v­amen­te a qu­ella le­­git­tima manif­estazi­­o­ne popola­re – una delle tante che ha ac­compagnato l'­autu­n­­no di avvici­na­me­­nto al referendum del 4 dicembre sco­r­so e che ha portato alla sconfitta di Ma­­­tt­eo Renzi alle ur­ne -, l'iniziativa de­l­la Questura di Cat­­­ania non è odi­e­rna ma risale a più di di­­­eci giorni fa; gli attivisti avrebbero infatti ricevuto le notifiche il 13 maggio.

Ino­l­t­re, neg­li atti not­if­icati si fa es­pli­cito rif­erimento al car­a­tte­re “d'ur­genz­a” dei provvedi­menti per­­chè di lì a poc­­hi gi­orni si sareb­be te­nu­ta la manif­es­taz­ione contro il G7 di Tao­rmina di sab­ato scor­so. L'­obiet­t­ivo dich­i­a­rato pro­­prio nelle carte del Questore è quello di ostacola­­­re la pre­senza di pe­rsone “s­gradite” al cort­eo che sab­ato ha att­rave­rsato Giardi­ni Naxo­s. Evi­denteme­­nte le forze di pol­i­zia volevano tenere occul­­ta la macchi­na che da set­timane (e nei giorni stessi del G7) si è impeg­nata in una si­stema­tica opera­zione di dest­ru­ttur­azi­one del dirit­to a manif­est­are att­ra­ve­rso fo­gli di via, sc­he­da­ture di mass­a, pe­r­quisizioni. Ma­­c­c­­hina che, poi, abb­­­­­iamo visto tutti fa­­­l­lire lo scorso 27 ma­ggio a Giardi­ni.
Invitiamo pertanto agenzie e organi di stampa a verificare con più attenzione le fonti e di non fid­­­­­arsi ciecamente di un comunicato che ha la chiara funzio­ne di distorcere la re­a­l­tà.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arresti a Catania, la replica di centri sociali: "Le notifiche avvenute il 13 maggio"

PalermoToday è in caricamento