Cronaca

Tir, allarme di Confcommercio: “Derrate alimentari in esaurimento”

Il vice presidente vicario Antonello Di Liberto: “Nel giro di un paio di giorni i negozi abbasseranno le saracinesche”. Previsto incontro in Prefettura

“Se non si sblocca la situazione della protesta degli autotrasportatori, si rischia che nel giro di un paio di giorni i negozi di alimentari debbano abbassare le saracinesche perchè si saranno esaurite le scorte”. A lanciare l'allarme è Antonello Di Liberto, vicepresidente vicario di Confcommercio Palermo e presidente degli alimentaristi. “Non spetta a noi entrare nel merito della protesta che ha certamente le sue ragioni - aggiunge Di Liberto - ma le autorità non possono sottovalutare tutte le conseguenze di quanto sta accadendo: dai danni economici per i produttori, soprattutto ortofrutticoli, al gravissimo rischio di mercato nero. Se perdura questo blocco sarà dura anche tornare alla normalità: in alcune località dell'entroterra,  ad esempio, già scarseggiano alcuni prodotti". "Tutto ciò sarà oggetto dell'incontro che ci apprestiamo ad avere in Prefettura - conclude Di Liberto - per fare il punto della situazione in città”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tir, allarme di Confcommercio: “Derrate alimentari in esaurimento”

PalermoToday è in caricamento