menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Da sinistra Antonio Putrone (RAP), Marcello Giliberti, Roberto Dolce

Da sinistra Antonio Putrone (RAP), Marcello Giliberti, Roberto Dolce

Rifiuti, la raccolta differenziata arriva anche al Telimar

L'intesa prevede la raccolta di carta, cartone, vetro, plastica nonché il ritiro della frazione organica. La Rap fornirà i carrellati e si occuperà del loro ritiro

Così come fatto con gli ospedali pubblici, privati, alberghi, attività commerciali, per citarne alcuni, la Rap avvia una campagna di sensibilizzazione per la raccolta differenziata sia della costa nord sia sud e lo fa iniziando a coinvolgere a tappeto tutte le attività commerciali, lidi, alberghi che risiedono nel litorale del capoluogo siciliano. “Questa estate cambia costume fai la raccolta differenziata” questo è lo slogan che accompagnerà le iniziative dell’azienda per questa stagione balneare. Ad annunciarlo il presidente della Rap Roberto Dolce che si è recato presso il TeLiMar per siglare un accordo operativo con il presidente e far partire già da subito anche nella sua struttura che ospita oltre 2000 iscritti la raccolta differenziata di tutte le frazioni.

“L’azienda in accordo con l’amministrazione comunale  cerca di coinvolgere tutti, dai cittadini alle istituzioni  – spiega Dolce - affinché si possa diffondere in maniera pervasiva la cultura della differenziata con i relativi comportamenti attuando un corretto conferimento. La differenziata é l'unica strada percorribile per ridurre i rifiuti indifferenziati da portare in discarica nell’ottica di uno sviluppo sostenibile. Questa diventa attività prioritaria nell’attuazione del ciclo integrato nella gestione dei rifiuti, per l'attuazione di una economia circolare in grado di salvaguardare l'ambiente e creare nuova occupazione" .

"Questa iniziativa, coerente con la nostra trentennale opera di graduale rispettosa riqualificazione funzionale di questo straordinario tratto di territorio incastonato fra il mare blu dell'Addaura e Montepellegrino - aggiunge il presidente del TeLiMar Marcello Giliberti - è stata sin dall'inizio da noi voluta e progettata con la Rap, consapevoli dell'importanza non soltanto di quanto riusciremo a porre in essere in seno alla nostra sede sociale, ma anche per l'azione di sensibilizzazione che avremo modo di operare nei confronti dei nostri oltre 2.300 iscritti, promuovendo la cultura della raccolta differenziata. Siamo orgogliosi anche per avere progettato internamente e realizzato con i nostri collaboratori gli appositi raccoglitori in legno colorati ad hoc da dedicare alle diverse frazioni, da utilizzare nelle aree esterne sistemate a verde, perfettamente coerenti con lo spirito dell'intero progetto".

L'intesa prevede la raccolta delle frazioni di carta, cartone, vetro, plastica nonché il ritiro della frazione organica. La Rap fornirà un congruo numero di carrellati rispettivamente da 240 e 360 litri e si occuperà del loro ritiro concordando con i rispettivi responsabili i tempi, i giorni e le modalità di ritiro delle frazioni di raccolta differenziata. Per rendere ancora più gradevole la raccolta differenziata e rendere l’impatto con i luoghi più sostenibile possibile, il Telimar ha previsto dei contenitori rigorosamente in  legno e con i colori dedicati per tipologia per il corretto conferimento dei rifiuti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento