menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sos dal Borgo Vecchio: "Quella famiglia violenta di posteggiatori abusivi che detta legge"

Esasperati i residenti di via Rosario Gerbasi, la strada che collega via Francesco Crispi con corso Domenico Scinà: hanno costituito un comitato spontaneo e inviato una lettera-esposto al prefetto, al questore e al capo dei vigili

“A Palermo un’intera strada, la via Rosario Gerbasi che collega via Francesco Crispi con corso Domenico Scinà, nella zona del Borgo Vecchio, sembrerebbe essere diventata ostaggio di un intero nucleo familiare di posteggiatori abusivi". A denunciarlo è Angelo Figuccia, consigliere comunale di Forza Italia, attraverso un’interrogazione urgente presentata stamane al sindaco Orlando e, per conoscenza al prefetto De Miro, al Questore Cortese e al comandante della polizia Municipale Messina.

I posteggiatori - denuncia Figuccia - ogni giorno vesserebbero, anche con atti violenti, residenti e automobilisti costretti a pagare il “pizzo” per parcheggiare il proprio automezzo e non ritrovarlo poi danneggiato.

Il consigliere spiega: “Stanchi di subire intimidazioni, numerosi residenti della zona hanno costituito negli scorsi giorni un comitato spontaneo ed hanno inviato una lettera-esposto al prefetto, al questore, al comandante provinciale dei carabinieri e al comandante della polizia municipale denunciando questa situazione e chiedendo interventi immediati perché finalmente via Gerbasi torni ad essere una strada “normale” e non il regno incontrastato di posteggiatori abusivi, come purtroppo siamo costretti a vedere all’opera in parecchi punti della città. Mi auguro - chiude Figuccia - che il sindaco Orlando intervenga al più presto e metta finalmente la parola fine ad una situazione diventata intollerabile”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento