rotate-mobile
Cronaca Montegrappa-Santa Maria di Gesù / Via Ernesto Basile

Pulizia e sicurezza in mezzo al verde Tutti entusiasti del Parco Cassarà

Il grande spazio nei pressi dell'Università è sempre più un punto d'incontro per studenti, amanti dello sport e famiglie. Le uniche pecche la mancanza di un punto di ristoro e il cattivo drenaggio del terreno in alcuni punti

Nato due mesi fa e parecchio pubblicizzato dall’Amministrazione con proclami alla stampa e tanto di campagna pubblicitaria, abbiamo fatto una visita al parco Ninni Cassarà per vedere di persona il suo “stato di salute”. I viali del parco urbano che si estende per 280.000 metri quadrati, con una "superficie verde" di 13.000 metri quadrati sono in generalmente in ordine e non ci sono rifiuti se non in qualche sporadico caso. Tuttavia i percorsi sterrati sono impraticabili a causa di laghetti e fanghi creatisi dopo le piogge che hanno caratterizzato le ultime ore.

Una giornata al Parco Cassarà

Il parco giochi è intatto e abbiamo trovato alcuni studenti che giocavano sulle altalene molto soddisfatti: “Veniamo da Monreale – spiega una ragazza del gruppo -. Troviamo questo luogo molto bello e comodo per passare del tempo libero”. Poco più in là due amiche hanno cominciato a fare jogging: “Tutto sommato è un bel posto – dice Rita Paternostro-. E’ sorvegliato e ci sentiamo sicure quando veniamo a fare movimento”. Le fa eco anche Francesca Finocchio: “E’ certamente un nostro punto di riferimento. Per quel che riguarda i piccoli avvallamenti e i laghetti cerchiamo di fare attenzione, non è difficile evitarli”. Una pecca, invece, è certamente la mancanza di un bar. La gara d’appalto che doveva assegnare in concessione degli immobili all’interno dell’area ha è stata un flop. La gara, infatti, è andata deserta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pulizia e sicurezza in mezzo al verde Tutti entusiasti del Parco Cassarà

PalermoToday è in caricamento