Bosco Ficuzza, trovato ordigno bellico della seconda guerra mondiale

Si tratta di un proietto d’artiglieria da 100 millimetri, di nazionalità italiana. Sul posto sono intervenuti i militari del IV Reggimento Genio Guastatori di Palermo che, con l'aiuto di Croce Rossa e Corpo forestale, hanno bonificato l'area

L'ordigno bellico ritrovato all'interno del Bosco Ficuzza

Un ordigno bellico inesploso, risalente alla seconda guerra Mondiale, è stato rinvenuto all'interno del bosco Ficuzza, in territorio del comune di Monreale. Su richiesta della Prefettura sono intervenuti sul posto i militari del IV Reggimento Genio Guastatori di Palermo, alle dipendenze della Brigata Aosta. "L'ordigno - si legge in una nota - è stato identificato come un proietto d’artiglieria da 100 millimetri, di nazionalità italiana risalente all’ultimo conflitto mondiale".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I militari, specializzati nella bonifica di ordigni esplosivi, hanno provveduto prima alla rimozione e poi alla distruzione dell’ordigno. Le operazioni di bonifica si sono svolte in una cornice di sicurezza grazie anche alla presenza di personale sanitario della Croce Rossa di Corleone e di personale del Corpo Forestale di Ficuzza. "L'Esercito - si ricorda - è l'unica Forza Armata preposta alla formazione degli artificieri di tutte le forze di polizia, forze armate e corpi armati dello Stato".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La denuncia: "Un positivo è uscito dalla Missione di Biagio Conte e ha attraversato tutta Palermo"

  • Pizzaiolo positivo al Coronavirus, chiuso lo storico panificio Graziano

  • Virus, verso una nuova ordinanza: mascherine obbligatorie all'aperto e stretta sulla movida

  • Corso Calatafimi, si sente male mentre passeggia in strada: morto un uomo

  • "Gestiva il pizzo a Ballarò", arrestato dopo due mesi di latitanza Alfredo Geraci

  • Abbattuto il pilastro del cancello di Villa Igiea: assessore chiama i carabinieri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento