Omicidio a Belmonte, crivellato di colpi dentro l'auto: morto operaio 36enne

E' stato trovato dentro la sua auto, una Mitsubishi Pajero, in via Portella della Paglia. Si tratta di un manovale edile palermitano e incensurato, Vincenzo Greco. Indagano i carabinieri

(foto archivio)

Crivellato di colpi dentro la sua auto. Omicidio a Belmonte Mezzagno dove oggi pomeriggio, alle 16, un uomo di 36 anni è stato trovato morto lungo via Portella della Paglia, una diramazione della strada provinciale 38 che porta a Santa Cristina Gela. Si tratta di Vincenzo Greco, operaio edile palermitano e incensurato. A notare sul ciglio della strada la sua auto, una Mitsubishi Pajero, sono stati alcuni passanti che hanno chiamato il 112.

Le immagini dal luogo dell'agguato | Video

I militari arrivati hanno trovato Greco all'interno dell'abitacolo, con lo sportello ancora chiuso. Sembrerebbe che al momento dell'agguato il manovale fosse da solo in auto. Un omicidio avvolto dal mistero su cui adesso indagano, sotto il coordinamento della Direzione distrettuale antimafia, i carabinieri di Misilmeri, i colleghi della Scientifica e del Nucleo investigativo del comando provinciale. Sul posto anche il medico legale.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Incensurato...

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Lo Zen si ferma per i funerali di Antonino e Giacomo Lupo: "Per sempre nei nostri cuori"

  • Cronaca

    Marito e moglie posteggiatori in via La Malfa, arriva la polizia: donna nei guai per minacce

  • Video

    Il caso Biondo a Le Iene, il mistero del colpo in testa e dei tweet prima del ritrovamento | VIDEO

  • Cronaca

    Zona viale Strasburgo, il buio non fa più paura: tornano in funzione 80 punti luce

I più letti della settimana

  • Omicidio allo Zen, sparatoria in strada: morti padre e figlio

  • Incidente mortale in via Roma, con l'auto uccide pedone e poi scappa

  • Gli omicidi dello Zen, un giovane si costituisce: "Sono stato io a sparare"

  • Omicidio nella notte: ucciso con un colpo di pistola in via Gaetano Costa

  • Il killer che parla, i 12 spari al tramonto e il silenzio dello Zen: "Una lite dietro l'omicidio"

  • Le salme di Tonino e Giacomo Lupo tornano allo Zen, il reo confesso: "Mi sono difeso"

Torna su
PalermoToday è in caricamento