Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca Noce

Commerciante preso a martellate alla Noce: condanne ridotte in appello

I fatti risalgono al 2013. L'uomo aveva "osato" ribellarsi al pizzo. Giovanni Buscemi e Carlo Russo in primo grado erano stati condannati a 16 anni, adesso la pena del primo è scesa a 10 anni e 8 mesi, a 13 quella del secondo

La spedizione punitiva immortalata dalle telecamere di sorveglianza

Nel 2013 parteciparono al raid punitivo contro un commerciante che aveva detto "no" al pizzo, in primo grado furono condannati a sedici anni ciascuno. Adesso, in secondo grado, sono arrivate le riduzioni di pena per Giovanni Buscemi e Carlo Russo. La condanna di Buscemi è scesa a 10 e 8 mesi, quella di Russo a 13. Confermata invece l’assoluzione per Marco Neri, assistito dagli avvocati Tommy Delisi e Elvira Rusciano.

In primo grado erano stati assolti Angelo De Stefano e Cherki El Ghana, che erano accusati del tentativo di omicidio del negoziante, e Marco Neri accusato di mafia ed estorsione. La procura ha però fatto appello solo per quest'ultimo. Nella vicenda erano implicati anche Giuseppe Castelluccio e Massimiliano Di Majo, condannati rispettivamente, 13 anni e 4 mesi e 10 anni.

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, la vittima non chiese "l'autorizzazione" per aprire il locale e in più si rifiutò di pagare il pizzo, dopo aver ricevuto anche uno "sconto" da tremila a 1.500 euro. Da qui la punizione: tredici colpi di mazzuolo in testa davanti al suo negozio. Aggressione ripresa dalle telecamere di sorveglianza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Commerciante preso a martellate alla Noce: condanne ridotte in appello

PalermoToday è in caricamento