rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Cronaca Noce

Commerciante preso a martellate alla Noce: condanne ridotte in appello

I fatti risalgono al 2013. L'uomo aveva "osato" ribellarsi al pizzo. Giovanni Buscemi e Carlo Russo in primo grado erano stati condannati a 16 anni, adesso la pena del primo è scesa a 10 anni e 8 mesi, a 13 quella del secondo

Nel 2013 parteciparono al raid punitivo contro un commerciante che aveva detto "no" al pizzo, in primo grado furono condannati a sedici anni ciascuno. Adesso, in secondo grado, sono arrivate le riduzioni di pena per Giovanni Buscemi e Carlo Russo. La condanna di Buscemi è scesa a 10 e 8 mesi, quella di Russo a 13. Confermata invece l’assoluzione per Marco Neri, assistito dagli avvocati Tommy Delisi e Elvira Rusciano.

In primo grado erano stati assolti Angelo De Stefano e Cherki El Ghana, che erano accusati del tentativo di omicidio del negoziante, e Marco Neri accusato di mafia ed estorsione. La procura ha però fatto appello solo per quest'ultimo. Nella vicenda erano implicati anche Giuseppe Castelluccio e Massimiliano Di Majo, condannati rispettivamente, 13 anni e 4 mesi e 10 anni.

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, la vittima non chiese "l'autorizzazione" per aprire il locale e in più si rifiutò di pagare il pizzo, dopo aver ricevuto anche uno "sconto" da tremila a 1.500 euro. Da qui la punizione: tredici colpi di mazzuolo in testa davanti al suo negozio. Aggressione ripresa dalle telecamere di sorveglianza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Commerciante preso a martellate alla Noce: condanne ridotte in appello

PalermoToday è in caricamento