Cronaca

“Tormenti e incanti”, mostra di Ligabue da record: 210 mila visitatori

Il presidente dell’Assemblea regionale siciliana e della Fondazione Federico II, Giovanni Ardizzone: "Un dato lusinghiero e superiore alle aspettative"

Si è chiusa ieri a Palazzo dei Normanni la mostra “Tormenti e incanti” dedicata al pittore Antonio Ligabue. Dal giorno dell'inaugurazione, il 19 marzo, sono state 210mila le persone (comprese le15mila della “Notte reale” dello scorso 29 luglio) che hanno visitato l’esposizione promossa in collaborazione con la Fondazione Museo Antonio Ligabue di Gualtieri. Un successo di pubblico che supera anche quello riscosso lo scorso anno con la mostra “Via Crucis, La Pasión de Cristo” di Fernando Botero che, nello stesso periodo arrivò a 180mila ingressi.

Anche la decisione del presidente e del direttore generale della Fondazione Federico II, Giovanni Ardizzone e Francesco Forgione, di prolungare la permanenza delle opere nella Sala Duca di Montalto del Palazzo Reale per 18 giorni è stata premiata dal pubblico con quasi 19mila visitatori.

“Il bilancio di questi sei mesi - afferma il presidente dell’Assemblea regionale siciliana e della Fondazione Federico II, Giovanni Ardizzone - è certamente lusinghiero e superiore alle aspettative. Una mostra straordinaria, apprezzata da tutti. Si è confermata così vincente la formula del biglietto unico tra Palazzo Reale, Cappella Palatina e un’offerta culturale di altissimo livello internazionale, in un luogo che da un anno è anche patrimonio dell’Umanità”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Tormenti e incanti”, mostra di Ligabue da record: 210 mila visitatori

PalermoToday è in caricamento