menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Luca Di Bella

Luca Di Bella

Morto a 29 anni per un pugno, un anno dopo Terrasini torna in piazza per Luca Di Bella

I familiari hanno organizzato un corteo da piazza Duomo a casa del giovane per accendere i riflettori su una vicenda che non ha ancora un colpevole. Ci sarà anche il sindaco Maniaci: "Bisogna tenere alta l'attenzione su questo caso di presunta malasanità"

Un anno dopo la morte di Luca Di Bella, Terrasini torna a mobilitarsi per chiedere giustizia per il 29enne deceduto per una setticemia 20 giorni dopo un intervento alla mandibola effettuato a Villa Sofia. Un'operazione necessaria dopo che il giovane era rimasto vittima di un'aggressione a Carini: un pugno in faccia gli aveva frantumato l’osso e spaccato due denti. 

A distanza di un anno da quella tragedia ancora non c'è nessun responsabile. Per questo ma anche per evitare che qualcun altro muoia la famiglia del giovane ha organizzato per venerdì un corteo da piazza Duomo a casa di Luca. "Lo scopo del corteo - dichiara la cugina di Luca, Floriana Ciaramitaro, organizzatrice dell'evento con la collaborazione dei fratelli di Luca e della cognata - è non dimenticare il motivo per cui Luca ha perso la vita. Sappiamo che i tempi della giustizia sono lunghi. Nel frattempo però è compito nostro riportare alla vita, in qualche modo, il ricordo di Luca e fare in modo che nessun altro muoia per delle leggerezze! Leggerezze che hanno fatto sì che una mamma e un papà ancora piangano e che fratelli e nipoti non si diano pace per la sua assenza".

Il corteo, autorizzato dal Comune con un'apposita ordinanza, prenderà il via alle 18.30, al termine della messa che sarà celebrata nella Chiesa madre alle 17.30. All'iniziativa parteciperà anche il sindaco Giosuè Maniaci: "Ci sarò per tenere alta l'attenzione su questo caso di presunta malasanità ma anche di ingiustizia perchè non si può morire così. Come amministrazione siamo con i familiari e gli amici di Luca che chiedono risposte". 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Palermo usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento