Cronaca

L’ex calciatore del Palermo Musella trovato morto nel savonese

Il cadavere è stato trovato sulla scogliera di Caprazoppa, a Finale Ligure. L'ex attaccante indossava una maglietta e un paio di ciabattine da mare ed era senza pantaloni. La salma è stata trasferita all'obitorio per l'autopsia. Si indaga sulle cause

Il cadavere di Gaetano Musella, ex attaccante 53enne del Palermo oltre che del Napoli ed ex allenatore della Sanremese, è stato trovato sulla scogliera di Caprazoppa, a Finale Ligure (Savona). Musella indossava una maglietta e un paio di ciabattine da mare ed era senza pantaloni. L'esame esterno del cadavere compiuto dal medico legale non avrebbe evidenziato lesioni tali da far pensare a un'aggressione. La salma è stata trasferita all'obitorio per l'autopsia. Si indaga per stabilire la causa del decesso.

Le stagioni di gloria Musella, centrocampista col vizio del gol, le visse a casa sua. Lui scugnizzo napoletano, giocò la sua stagione perfetta nell’80-81, quando con i partenopei arrivò a giocarsi lo scudetto, perdendolo alle ultime giornate. Aveva appena 20 anni. Poi, dopo l’esperienza di Catanzaro (l’ultima in A) il lento girovagare nelle serie minori. A Palermo arrivò alla soglia dei 30 anni. Era la stella di una squadra che fece a lungo sognare i tifosi. Con Franco Liguori in panchina (stagione '89-'90) i rosa arrivarono ad un passo dalla B. Musella fu il grande protagonista: 11 gol e miglior marcatore della squadra. In Coppa Italia di Serie C il Palermo perse la finale contro la Lucchese, nel giorno della riapertura della Favorita.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’ex calciatore del Palermo Musella trovato morto nel savonese

PalermoToday è in caricamento