rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca Cruillas / Via Ignazio Gioè

Raid in una villa e nella sede di una onlus: arrestati 4 romeni

Una pattuglia di polizia li ha notati in via Gioè, nei pressi dell'ospedale Cervello, in atteggiamento sospetto. All'interno degli zaini che avevano in spalla trovati arnesi da scasso e guanti in lattice

Sarebbero i responsabili di almeno due raid in altrettanti locali di una zona residenziale della città. La polizia ha arrestato quattro romeni. Si tratta di Lucian Mondroaga, 35 anni, Nic Daniel Cord, 26 anni, Florian Biblica, 33 anni e Adrian Biblica di 26.

In via Ignazio Gioè, all’intersezione con viale Regione Siciliana (nei pressi del Cervello), una pattuglia della polizia in servizio di prevenzione e controllo del territorio li ha notati camminare di notte con "atteggiamento particolarmente guardingo". Gli agenti hanno quindi deciso di procedere a un controllo. Addosso ai quattro sono stati recuperati degli zainetti il cui contenuto ha lasciato pochi dubbi. All'interno infatti c'erano numerosi arnesi atti allo scasso, guanti in lattice e due bottiglie di vino ancora fredde come se da poco uscite dal frigo.

E’ bastato raccordarsi con altri equipaggi e con la sala operativa per verificare come a poche centinaia di metri e qualche minuto prima fosse stato perpetrato un furto “mordi e fuggi” in una villa, il cui unico ammanco era stato inquadrato dai proprietari in due bottiglie di vino. Plausibile che i ladri in azione all’interno della villa siano stati disturbati dal rientro dei proprietari e siano stati costretti ad allontanarsi. Attraverso il materiale cartaceo rinvenuto sempre all’interno dello zaino di uno dei fermati, i poliziotti hanno verificato come i complici avessero anche compiuto un “blitz” nei locali della sede di una onlus palermitana, a poca distanza dalla villa già “visitata”.

A seguito di un accertamento informatico è emerso come, a carico di Florian Biblica, fosse stato già emesso un mandato di arresto europeo per un furto maturato in Romania. Anche in esecuzione di questo provvedimento, il giovane è stato tratto in arresto.

Ma non è finita qua. Quando i poliziotti del commissariato Oreto-Stazione hanno accompagnato Lucian Mondroaga in via Alloro, dove avrebbe dovuto sottoporsi agli arresti domiciliari - così come disposto in sede di direttissima - hanno scoperto come l’abitazione fosse fornita di elettricità attraverso un allaccio abusivo. Il romeno è stato nuovamente arrestato ed anche in questo caso il provvedimento è stato convalidato dall’autorità giudiziaria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raid in una villa e nella sede di una onlus: arrestati 4 romeni

PalermoToday è in caricamento