menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La piantagione scoperta allo Zen

La piantagione scoperta allo Zen

Eroina, coca ed "erba": sequestri e arresti tra Zen, Zisa e San Lorenzo

Controlli a tappeto in tutta Palermo, cento poliziotti impegnati, sette arresti: è il bilancio della maxi operazione della polizia. Setacciata anche la zona della "movida" (clienti identificati e segnalati)

Cento poliziotti impegnati, sette arresti, cocaina, hashish e marijuana a gogò tra Palermo e provincia. Maxi operazione della polizia: le accuse - per gli arrestati - è "detenzione, cessione, trasporto e coltivazione di sostanza stupefacente". Controlli a tappeto in tutta Palermo: alla Zisa sono stati sequestrati 168 grammi di marijuana e sette dosi di eroina (GUARDA IL VIDEO)

Setacciata anche la zona della “movida”: qui i poliziotti hanno pizzicato Antonino Di Betta, 26 anni, durante operazioni di spaccio (i "clienti" sono stati identificati e segnalati per la relativa sanzione amministrativa). Di Betta è stato bloccato e sottoposto a perquisizione personale e domiciliare, che ha consentito agli agenti di rinvenire 115 grammi di cocaina già confezionata in dosi, già pronte per lo spaccio. Allo Zen invece è stato arrestato Umberto Patti, di 39 anni, che all’interno della sua abitazione nascondeva 53 grammi di cocaina.

Nell'elenco degli arrestati c'è anche Vincenzo Cerrito, 30 anni. "Nonostante fosse ai domiciliari - dicono dalla questura - spacciava cocaina. I suoi clienti sono stati segnalati". In manette anche Giovanni Cionti, di 29 anni: in casa custodiva 109 involucri di marijuana (125 grammi) e 30 grammi di hashish. Preso anche Rosario Cusenza, 23 anni. Il giovane è stato sottoposto a controllo e perquisizione a Cinisi mentre era alla guida di un'auto, al cui interno erano nascosti 50 grammi di cocaina. Michele Cappello, 26 anni, è stato invece arrestato per il reato di "coltivazione di una piantagione". In un locale adibito a serra aveva sistemato 85 piante di marijuana (con tanto di vasi e lampade alogene).

I "falchi" delle sezioni antidroga e contrasto al crimine diffuso della Squadra Mobile hanno poi bloccato Francesco Portanova, 32 anni. L'uomo - sottoposto a controllo sull’autostrada A19 all'altezza di Alimena - stava trasportando due chili di hashish. Portanova è stato controllato insieme al personale della polizia stradale (sezione di Buonfornello).

"Nel contesto delle operazioni antidroga, che hanno visto impegnati anche i poliziotti appartenenti all’ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico e i colleghi dei commissariati coordinati dalla Squadra Mobile, è stata rinvenuta e sottoposta a sequestro, allo Zen, una piantagione di marijuana composta da 95 piante (con vasi, ventole d’areazione e riflettori completi di lampade) e, in un locale in stato di abbandono, 38 grammi di hashish, 8 grammi di marijuana e uno di cocaina. Infine un’ulteriore piantagione di marijuana composta da 128 piante è stata scovata in zona San Lorenzo.
                  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento