rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Cronaca Montepellegrino / Via Anwar Sadat

Il Covid spaventa ed è corsa al tampone, code in Fiera: "Positivo il 20% dei test processati"

Un lungo serpentone di auto circumnaviga l'intera struttura di via Sadat per accedere al drive in. Rosario Iacobucci, referente medico dell'hub: "Condizione epidemiologica mai vista prima d'ora in Sicilia, con un tasso di contagiosità e positività molto alto e la variante Omicron predominante"

C'è chi ha dormito in auto, piazzandosi alle due del mattino davanti ai cancelli, e c'è chi è in coda dall'alba. È corsa al tampone al drive in di quella che un tempo fu la gloriosa Fiera del Mediterraneo. Il lungo serpentone di auto circumnaviga l'intera struttura: inizia in via Anwar Sadat, prosegue in piazza Generale Antonio Cascino e poi in via Isaac Rabin per concludersi in via Martin Luther King, proprio davanti all'ingresso principale sorvegliato dalla polizia municipale. Una coda ordinata rispetto alle scene di traffico in tilt viste nei giorni scorsi, ma comunque estenuante. Tre postazioni all'interno provano a smaltire un afflusso mai visto prima, neanche nelle precedenti ondate Covid. "C'è una corsa al tampone data sia da chi avverte i sintomi parainfluenzali - racconta alla Dire Rosario Iacobucci, referente medico dell'hub Fiera del Mediterraneo - ma anche dalla voglia di rassicurare le proprie famiglie nell'ottica delle festività. Una condizione epidemiologica mai vista prima d'ora in Sicilia, con un tasso di contagiosità e positività molto alto e la variante Omicron predominante".

Musumeci: "Se necessario pronto a dichiarare zone rosse"

In tanti in fila chiedono se l'orario di chiusura delle 13 sarà rispettato o se ci sarà la possibilità di sottoporsi al test anche nel pomeriggio. "Stiamo cercando di razionalizzare ogni tipo di risorsa - spiega Iacobucci -, verosimilmente potremmo allungare l'orario del drive in ma cerchiamo anche di sensibilizzare gli utenti: un contatto con un positivo non deve portare a un tampone il giorno successivo. Il periodo di incubazione del virus è tra i cinque e i sette giorni, per cui ok alle precauzioni ma dietro ai controlli deve esserci razionalità".

In Sicilia picco dei contagi, in aumento anche le ospedalizzazioni

Il colpo d'occhio di auto nei viali della Fiera è notevole: la struttura processa al momento mediamente 1.800 tamponi al giorno, mentre il padiglione dedicato alle vaccinazioni viaggia sulle 2.500 somministrazioni giornaliere. "Molti temono di avere contratto il virus dopo un contatto con un positivo - ancora il referente medico dell'hub -. Una situazione appesantita anche dalla circolazione della normale influenza, con sintomi sovrapponibili al Covid. I numeri sono pesanti: "Siamo quasi al 20 per cento di positività dei tamponi processati". L'onda della quarta ondata in Sicilia è ancora lunga, come il serpentone di auto che cinge d'assedio la Fiera del Mediterraneo. 

Fonte agenzia Dire

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Covid spaventa ed è corsa al tampone, code in Fiera: "Positivo il 20% dei test processati"

PalermoToday è in caricamento