rotate-mobile
Mercoledì, 7 Dicembre 2022
Cronaca

Covid, in Sicilia tornano a salire i contagi: +6,8% nella scorsa settimana

E' quanto emerge dal bollettino diffuso dal dipartimento Asoe della Regione. Dal 23 settembre quarta dose con vaccini bivalenti per gli over 12. Dal primo marzo effettuate 110.557 somministrazioni, di cui 106.740 agli over 60

Dopo il costante trend di decrescita, nella settimana dal 19 al 25 settembre tornano a salire in Sicilia le nuove infezioni da Covid, in linea, però, con la tendenza nazionale.

E' quanto emerge dal bollettino settimanale del dipartimento Asoe della Regione siciliana. I nuovi positivi sono 6.467 (+6,8 per cento), con un valore cumulativo di 135/100.000 abitanti. Il maggior numero di contagi è nelle province di Siracusa (207/100.000 abitanti), Messina (191/100.000) e Catania (144/100.000). Le fasce d’età più a rischio sono quelle tra i 6 e i 10 anni (177/100.000), tra i 60 ed i 69 (172/100.000) e tra i 70 e i 79 anni (160/100.000). Per quanto riguarda la campagna vaccinale la settimana presa in esame è quella dal 21 al 27 settembre. Nel target 5-11 anni, i vaccinati con almeno una dose sono il 25,84 per cento e hanno completato il ciclo primario di vaccinazione 68.477 bambini, pari al 22,2 per cento.

Gli over 12 vaccinati con almeno una dose si attestano al 90,77 per cento, mentre hanno completato il ciclo primario l’89,44 per cento del target regionale. I vaccinati con terza dose sono 2.763.740, pari al 72,30 per cento degli aventi diritto. Prosegue, intanto, la vaccinazione in quarta dose (seconda booster) per tutte le persone da 60 anni in su e per gli over 12 a elevata fragilità, purché sia trascorso un intervallo minimo di almeno 120 giorni dalla prima dose di richiamo o dall’ultima infezione successiva al richiamo (data del test diagnostico positivo). Dal 7 settembre è stata autorizzata la somministrazione della dose booster, con i vaccini m-RNA bivalenti Original/Omicron BA.1, agli over 60, alle persone a elevata fragilità e alle fasce di età superiore a 12 anni in attesa della prima dose booster, includendo anche operatori sanitari, operatori e ospiti delle strutture residenziali per anziani e donne in gravidanza.

Dal 23 settembre, su richiesta dell’interessato, è consentita la somministrazione della quarta dose dei vaccini m-RNA, aggiornati alle varianti BA.1 e BA.4-5, anche a tutti gli over 12 che abbiano ricevuto la prima dose di richiamo da almeno 120 giorni. Dal primo marzo sono state effettuate 110.557 somministrazioni di quarta dose, di cui 106.740 a soggetti over 60.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, in Sicilia tornano a salire i contagi: +6,8% nella scorsa settimana

PalermoToday è in caricamento