Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Montegrappa-Santa Maria di Gesù / Via Ernesto Basile

Università, meno carta e più corsi di laurea: le novità del nuovo anno accademico

I test d'accesso saranno online e, per gli studenti in possesso di un account Spid, anche le immatricolazioni. Al vaglio del Consiglio universitario nazionale quattro nuovi corsi: igiene dentale, dietistica, sistemi turistici e gestione dell'ospitalità e architettura e ambiente costruito

Ben 125 i corsi di studio (66 di primo livello e a ciclo unico e 59 corsi di laurea magistrale) che l'Università di Palermo metterà a disposizione delle aspiranti matricole durante l'anno accademico 2017/2018. Il numero potrebbe anche salire. L'Ateneo vorrebbe far partire anche quattro nuovi corsi: igiene dentale, dietistica, sistemi turistici e gestione dell'ospitalità e architettura e ambiente costruito. Ma al momento si tratta solo di una proposta: serve l'ok del Consiglio universitario nazionale e dell'Agenzia nazionale di valutazione del sistema universitario e della ricerca per passare dalle parole ai fatti. 

L'inizio dell'anno accademico sarà anticipato dal primo settembre al primo agosto per consentire ai neo diplomati di potersi iscrivere ai corsi di laurea ad accesso libero già subito dopo il conseguimento del diploma, in linea con le procedure adottate dalla maggior parte delle Università italiane. I test d'ingresso saranno online e si svolgeranno, già da marzo, nelle aule dell'ateneo. Nel caso in cui la prova venga superata le aspiranti matricole potranno procedere alla pre-immatricolazione per garantirsi un posto nel corso di laurea a numero chiuso prescelto. 

Si parte con Ingegneria ed Economia i cui test d'accesso si svolgeranno in tre sessioni (22, 23 e 24 marzo; 8, 9 e 10 maggio; 4, 5, 6, 7 e 8 settembre). Per tutti gli altri corsi di laurea a numero chiuso, sono previste le sessioni dal 18 al 21 aprile e dal 26 al 28 aprile; 13 e 14 luglio e dal 17 al 21 luglio; e dal 4 al 15 settembre. Per le prime due sessioni gli studenti potranno scegliere un solo corso di laurea. Soltanto i candidati che avranno conseguito un punteggio superiore ad una data soglia avranno la possibilità di pre-immatricolarsi.

Nel mese di settembre i candidati esprimeranno fino a quattro opzioni e saranno stilate graduatorie in base ai punteggi ottenuti nei test. 
Per semplificare le procedure di scorrimento è in fase di predisposizione un meccanismo automatico che, via via che si creano posti liberi, soddisferà al meglio gli aspiranti in graduatoria collocandoli verso il corso di laurea di prima preferenza.

Immatricolazioni online. Sempre con l’intento di attuare la completa dematerializzazione delle procedure ed evitare così spreco di carta e file nelle segreterie, gli studenti che risultano in possesso di un account Spid (Sistema pubblico di identità digitale) potranno chiudere l’intera procedura di immatricolazione on-line, senza più doversi recare presso gli uffici di viale delle Scienze. A presentare tutte le novità, questa mattina nell'edificio 19, il rettore Fabrizio Micari. Al suo fianco il vicesindaco di Palermo Emilio Arcuri. 

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Università, meno carta e più corsi di laurea: le novità del nuovo anno accademico

PalermoToday è in caricamento