Cronaca

Coronavirus, De Luca: "Vendita indiscriminata di biglietti per l'Intercity Roma-Palermo"

E' l'allarme lanciato dal sindaco di Messina che ha inviato ai prefetti e ai governatori di Sicilia e Calabria un documento contenente una serie di suggerimenti per evitare "vergognosi esodi verso l'Isola"

"Le scene di isteria sullo Stretto valgono anche per il trasporto ferroviario, laddove si assiste a una vendita indiscriminata di biglietti per l'Intercity Roma-Palermo, che vanifica ogni sforzo teso a evitare che la Sicilia diventi la terra di conquista di tutti i viaggiatori". E' l'allarme lanciato dal sindaco di Messina, Cateno De Luca, che ieri ha inviato al Governo, ai prefetti di Messina e Reggio Calabria e ai governatori delle due Regioni un documento contenente una serie di suggerimenti per evitare "vergognosi esodi verso la Sicilia davanti agli occhi di tutta la cittadinanza, che è insorta reclamando il rispetto delle limitazioni".

Il primo cittadino ha segnalato anche la necessità di intensificare i controlli sul porto di Tremestieri, utilizzato solo per il trasporto merci, per "evitare che si possano verificare trasporti irregolari di passeggeri, nascosti all'interno dei carichi o fittiziamente presenti a bordo come autisti o dipendenti dell'impresa di trasporto".

De Luca ha annunciato anche una nuova ordinanza con cui si impone ai concessionari di pretendere una prenotazione dei titoli di viaggio on-line con l'istituzione di una banca dati condivisa, nella quale dovranno essere inseriti i nominativi dei passeggeri e le ragioni dello spostamento. "Le attività di prenotazione dovranno concludersi entro tre ore dalla data dell'imbarco in modo da consentire al Comune di eseguire le verifiche del caso", conclude il sindaco di Messina.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, De Luca: "Vendita indiscriminata di biglietti per l'Intercity Roma-Palermo"

PalermoToday è in caricamento