A Polizzi lenzuoli bianchi per augurare buona Pasqua, il sindaco: "Pronti a risorgere"

L'idea è del primo cittadino Giuseppe Lo Verde, che invita tutti ad aderire all'iniziativa: "E' il segno che ci siamo, che viviamo, che vogliamo andare avanti. E' il segno che la nostra comunità è viva"

Domani a Polizzi i cittadini costretti a restare in casa esporranno lenzuoli bianchi per augurarsi la buona Pasqua. La proposta è del sindaco Giuseppe Lo Verde che ha scritto e fatto recapitare a tutti i concittadini una lettera invitandoli ad aderire all'iniziativa. "E' il segno - si legge - che ci siamo, che viviamo, che vogliamo andare avanti. E' il segno che la nostra comunità è viva. Chiederò ai volontari di fotografare le nostre strade piene di lenzuola e mostrerò a tutti che Polizzi è viva ed è pronta a risorgere". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il sindaco Lo Verde invita tutti alla "ricostruzione della comunità" una volta che si tornerà alla vita normale. "In questa opera di ricostruzione - scrive - non serviranno più le stupide polemiche politiche che hanno accompagnato gli ultimi giorni. Per ricostruire la nostra Polizzi abbiamo bisogno di una classe dirigente che abbandoni gli schieramenti di partito che si sono infranti quando siamo stati costretti a entrare tutti nelle nostre case. Nessuno poteva mai immaginare di doversi difendere da un minuscolo virus chiudendosi in casa per così tanti giorni. Mai avrei potuto immaginare di dovere trascorrere alcuni giorni della mia vita per proteggere la salute di tutti i miei concittadini. Non potevamo mai immaginarlo perché avevamo tanta fiducia nella scienza, nell'economia, nella politica mondiale. E' bastato un minuscolo virus per farci capire che la nostra vita è seriamente in pericolo perché la scienza, l'economia e la politica mondiale sono imponenti. Tutto il mondo adesso si trova senza alcuna difesa di fronte a questo virus. Siamo stati costretti a ritirarci in casa per evitare che il virus ci colpisse".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stretta anti covid, ecco l'ordinanza: mascherine all'aperto, divieto di stazionare in strada

  • Virus, verso una nuova ordinanza: mascherine obbligatorie all'aperto e stretta sulla movida

  • Pizzaiolo positivo al Coronavirus, chiuso lo storico panificio Graziano

  • Corso Calatafimi, si sente male mentre passeggia in strada: morto un uomo

  • "Gestiva il pizzo a Ballarò", arrestato dopo due mesi di latitanza Alfredo Geraci

  • Reddito di cittadinanza, per il mese di sospensione potranno essere chiesti i buoni spesa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento