menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Studenti a scuola con le mascherine - foto archivio

Studenti a scuola con le mascherine - foto archivio

Palermo zona rossa, Orlando: "Le scuole restano aperte"

Il sindaco recepisce l'ordinanza del presidente della Regione e non stringe ulteriormente le maglie. Anche se non esclude di poterlo fare in seguito. Alunni in aula quindi fino alla prima media (compresa), gli altri tutti in dad. La frecciata alla Regione: "Dati forniti in passato contraddittori"

Scuole aperte a Palermo, fino alla prima media inclusa, nonostante la zona rossa così come prescrive il Governo nazionale. Il sindaco recepisce l'ordinanza del presidente della Regione - che dispone le massime restrizioni da mezzanotte fino al 14 aprile - e non stringe ulteriormente le maglie. Anche se non esclude di poterlo fare in seguito.

"Dopo mesi di incertezze sui dati, sull'andamento dell'epidemia e sullo stato di pressione subita dal sistema ospedaliero e dai suoi operatori, a Palermo si registra purtroppo e viene adesso comunicata una situazione estremamente preoccupante di aumento continuo di nuovi contagiati certificata dalle relazioni fornite in queste ore dal Commissario per l'emergenza e dal capo dDipartimento regionale Prevenzione e che determina la necessità della zona rossa", dice Orlando.

Musumeci firma l'ordinanza: Palermo zona rossa

"Per quanto riguarda le scuole - precisa - ci atterremo alle disposizioni nazionali richiamate dal Presidente della Regione che prevedono la didattica in presenza fino alla prima media inclusa, confidando nel fatto che un flusso di dati continuo e attendibile permetta un costante monitoraggio della situazione nei prossimi giorni e riservandoci la possibilità, qualora la situazione dovesse richiederlo, di provvedimenti ancora più restrittivi in conformità a quanto si realizza da tempo nel resto di Italia e secondo le prescrizioni nazionali".

Il bollettino di oggi 

Il Professore coglie l'occasione per rintuzzare la polemica, mai spenta, sulla comunicazione dei dati. Una querelle ulteriormente infuocata da quanto emerso nei giorni scorsi con l'inchiesta della Procura di Trapani sulla presunta manipolazione dei dati relativi all'andamento della pandemia per evitare la zona rossa. "Nell'auspicio - dice Orlando - che tutti comprendano veramente e finalmente la gravità della ormai evidente incertezza e contraddittorietà di dati forniti in passato e di pressione sulla situazione e sulla tenuta ospedaliera che sta mettendo a rischio centinaia di vite, non possiamo che ribadire che non è più rinviabile un tavolo di confronto urgentissimo perché il Governo nazionale e quello regionale valutino tutti i provvedimenti necessari a garantire il diritto alla salute ed aiuti veri alle famiglie e alle imprese".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento