rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Cronaca

Coronavirus, all'aeroporto controlli sui passeggeri provenienti da Milano, Bergamo e Venezia

Si aggiungono a quelli già in atto per i passeggeri provenienti dagli scali internazionali e da Roma Fiumicino. Prevista la misurazione della temperatura corporea con i termometri a infrarossi dai tecnici del ministero della Salute e dalla Croce Rossa

Coronavirus, anche l'aeroporto di Palermo si attrezza. Sono stati oltre 42 mila i passeggeri in arrivo allo scalo Falcone e Borsellino con i voli internazionali (dal 5 febbraio) e da Roma Fiumicino (dal 10 febbraio) sottoposti al controllo contro il coronavirus attraverso la misurazione della temperatura corporea con i termometri a infrarossi dai tecnici del ministero della Salute e dalla Croce Rossa.

Dall'esame non sono stati rilevati casi di infezione. Fino a ieri - secondo le direttive emanate dal ministero della Salute - il controllo della temperatura corporea andava effettuato solo sui passeggeri in arrivo con i voli internazionali e nazionali da Roma Fiumicino. Ma come comunicato da Usmaf, l'Ufficio di sanità marittima, aerea e di frontiera, da ieri sera sono partiti i controlli all'aeroporto di Palermo anche sui passeggeri provenienti da Milano, Bergamo e Venezia che si aggiungono dunque a quelli già in atto per i passeggeri provenienti dagli scali internazionali e da Roma Fiumicino.

Nelle prossime ore Gesap installerà i dispenser con il disinfettante per le mani, mentre la prossima settimana sono attesi i termoscanner.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, all'aeroporto controlli sui passeggeri provenienti da Milano, Bergamo e Venezia

PalermoToday è in caricamento