Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Covid, nuovi contagi in lieve calo in Sicilia e a Palermo: attesa decisione su proroga zona rossa

Sono 940 i casi individuati in tutta l'Isola, di questi 349 in provincia. Si registrano altre 33 vittime e 913 guariti. Stabile il numero degli attuali positivi (26 mila) e in leggera flessione il numero di persone in ospedale (1.422)

Mentre infiamma la polemica tra chi giudica la zona rossa a Palermo inutile e chi invece vorrebbe addirittura maggiori restrizioni e controlli, i nuovi contagi individuati in Sicilia sono 940 (quarta regione d'Italia), mentre a Palermo e provincia 349. In leggero calo rispetto a ieri. I tamponi processati sono stati 28.762 (9.911 molecolari e 18.851) col tasso di positività del 3,2%. Domani si capirà se Musumeci prorogherà la zona rossa per Palermo (e altri comuni della provincia), oppure se il capoluogo ritornerà "arancione" come il resto dell'Isola. Come al solito si deciderà all'ultimo, ma la sensazione è che si voglia andare oltre il Primo maggio. Di dati specifici sulla città - su contagi o posti occupati negli ospedali - nemmeno l'ombra.

Intanto in Sicilia si registrano altre 33 vittime, mentre i guariti sono 913. Le dosi di vaccino complessivamente inoculate sono 1.333.165. Gli attuali positivi restano sostanzialmente inviariati rispetto a ieri: 26.085 (-6). Così come resta stabile la pressione ospedaliera: 1.254 (-2) sono i ricoveri ordinari, mentre sono 168 in pazienti in terapia intensiva (-6) con appena 4 nuovi ingressi. I nuovi casi per provincia: Catania (204), Messina (71), Siracusa (71), Trapani (55), Ragusa (44), Caltanissetta (52), Agrigento (84) ed Enna (10).

A Palermo 7 centri autorizzati all'uso degli anticorpi monoclonali

Vaccini, tornano gli "open day"

Cisal: "Numeri troppo alti, istituzioni si diano svegliata"

“La zona rossa a Palermo non ha sortito gli effetti sperati, i numeri dei positivi al Covid-19 continuano a essere inaccettabilmente alti, le vaccinazioni delle categorie più a rischio vanno a rilento e a pagare il prezzo sono anche le imprese e i lavoratori del settore privato: chiediamo alle istituzioni di smetterla con lo scaricabarile, di darsi una svegliata e di mettere in campo le azioni necessarie perché l'intera provincia torni alla normalità, tutelando in primis la salute e garantendo la tenuta dei posti di lavoro. E se qualcuno non è in grado, si faccia da parte”. Lo dicono Nicola Scaglione e Gianluca Colombino, rispettivamente commissario Cisal Sicilia e segretario Cisal Palermo.

“Ogni giorno raccogliamo le legittime paure di tanti lavoratori e di tante famiglie che temono per la propria salute e per la tenuta delle imprese – spiegano Scaglione e Colombino – Riaprire senza verificare il rispetto dei protocolli e senza adeguati controlli, come accade da mesi, significherebbe mettere a rischio la salute di tutti, specie dei più deboli, ma la zona rossa finora è stata inutile come dimostrano i risultati: bisogna accelerare sulle vaccinazioni, servono controlli a tappeto e punizioni severe per chi infrange le regole, così da consentire ai tanti che con sacrificio le rispettano di vedere l’agognata luce in fondo al tunnel”.

Covid, tamponi gratuiti per gli atleti non professionisti

Zone rosse 

Anche Mineo, in provincia di Catania, diventa zona rossa. La prevede un’ordinanza firmata dal presidente della Regione Nello Musumeci. Il provvedimento, adottato su richiesta del sindaco e a seguito della relazione sanitaria dell’Asp etnea, si è reso necessario a seguito dell’aumento considerevole del numero di positivi al Covid. Le restrizioni avranno efficacia da giovedì 29 aprile per terminare mercoledì 5 maggio.

La situazione nel resto d'Italia

Il nuovo bollettino Coronavirus del ministero della Salute di oggi martedì 27 aprile 2021 registra 10.404 contagi e 373 morti. Sono 177 gli ingressi giornalieri in terapia intensiva attestati nelle ultime 24 ore, in aumento rispetto ai 132 ingressi di ieri, per un totale di ospedalizzati in area critica pari a 2.748. Sul fronte dei ricoveri ordinari la curva scende: sono 20.312 le persone in area medica (ieri 20.635). Arriva a quota 3.413.451 il totale dei dimessi e dei guariti. Gli attualmente positivi in Italia sono 448.149 su un totale di 302.734 nuovi tamponi eseguiti (ieri 145.819). In tutto sono stati effettuati 57.271.836 test. Cala il tasso di positività: oggi 27 aprile si attesta al 3,4%, ieri era al 5,8%.

Coronavirus, il bollettino di oggi martedì 27 aprile 

  • Attualmente positivi: 448.149
  • Deceduti: 119.912 (+373)
  • Dimessi/Guariti: 3.413.451 (+14.688)
  • Ricoverati: 23.060 (-424)
  • di cui in Terapia Intensiva: 2.748 (-101)
  • Tamponi: 57.574.570 (+302.734)
  • Totale casi: 3.981.512 (+10.404, +0,26%)
  • Vaccinati: 5.309.781 persone (18.091.401 dosi somministrate) ovvero l'89.3% delle 13.422.240 dosi consegnate da Pfizer, delle 1.966.000 consegnate da Moderna e dei 4.694.980 vaccini AstraZeneca e 178.200 le monodosi Janssen prodotti da Johnson & Johnson. Domani 2,2 milioni le dosi di vaccino Pfizer verranno distribuite alle Regioni/Province autonome. Sul sito del Governo il report aggiornato dei vaccini. Ieri somministrate 309.282 (di cui 86mila seconde dosi) rispetto alle 500mila auspicate dal piano vaccinale. 
  • Chi ha avuto il vaccino. La campagna vaccinale ha coinvolto ad oggi 27 aprile 2021: 5.820.776 over 80; 2.526.711 settantenni; 725.109 sessantenni. Quanto alla messa in sicurezza delle strutture socio assistenziali risultano vaccinati 641.951 ospiti delle Rsa, 2.509.469 soggetti fragili e caregiver, 3.192.160 operatori sanitari e 873.600 lavoratori del comparto sanità. Risultano inoltre vaccinati 1.150.932 professori o personale scolastico e 316.005 agenti delle forze dell'ordine. 334.688 dosi sono invece finite a persone non ricomprese nelle categorie per le quali è già stata aperta la campagna vaccinale.

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, nuovi contagi in lieve calo in Sicilia e a Palermo: attesa decisione su proroga zona rossa

PalermoToday è in caricamento