Aiuti alimentari, verso lo sblocco dei 100 milioni promessi dalla Regione ai Comuni

La commissione Bilancio dell'Ars ha approvato un emendamento alla finanziaria che mira a rimuovere lo stallo venutosi a creare. Caronia (Lega): "Sarà sufficiente un provvedimento di Giunta comunale per rendere disponibili le somme e avviare la distribuzione alle famiglie"

La commissione Bilancio dell’Ars ha approvato un emendamento ala finanziaria che mira a sbloccare la situazione di stallo che si è creata per l’utilizzo dei fondi regionali destinati all’emergenza alimentare in Sicilia. "Con la norma proposta - afferma Marianna Caronia, deputata della Lega e promotrice dell'iniziativa - si potrà derogare alle norme per le modifiche dei bilanci dei Comuni e sarà sufficiente un provvedimento di Giunta comunale per rendere disponibili le somme e poter quindi avviare la distribuzione alle famiglie".

E' passato quasi un mese dall’annuncio del governo regionale di uno stanziamento di 100 milioni: fondi che non sono stati ancora erogati ai Comuni. "Finalmente - aggiunge Caronia - con un atto di buon senso si va verso lo sblocco di una situazione che ha reso impossibile l’utilizzo di somme che sono invece urgentissime per far fronte all’emergenza sociale che si è creata per il Covid-19. Appena la norma sarà operativa, i Comuni potranno finalmente avviare i bandi ed assegnare i contributi alle famiglie; contributi, è bene ricordarlo, destinati a bisogni primari, al cibo, ai medicinali, prodotti per l’igiene e per l’infanzia".

"Occorrono procedure semplificate e snelle" sottolineano i parlamentari nazionali del Movimento 5 Stelle, Roberta Alaimo, Valentina D’Orso e Adriano Varrica "per consentire agli enti locali di provvedere tempestivamente a dare una risposta immediata ai più deboli”.

"Mi auguro - dice l'assessore alla Cittadinanza solidale, Giuseppe Mattina - che presto il Comune sia messo in condizione di poter utilizzare i soldi promessi dalla Regione per far fronte all'emergenza economica ed alimentare che ha colpito migliaia di famiglie. Sono grato alla commissione Bilancio dell'Ars e ai promotori dell'iniziativa che sembra finalmente sbloccare queste somme di cui tanti cittadini hanno bisogno. Con un sistema ormai rodato, che ci permette di verificare centinaia di pratiche al giorno per rispondere alla necessità dei cittadini, non appena avremo la disponibilità dei fondi regionali ci attiveremo perché diventino strumento per dare servizi e beni ai cittadini".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Articolo aggiornato alle ore 20.07 del 23 aprile 2020

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stretta anti covid, ecco l'ordinanza: mascherine all'aperto, divieto di stazionare in strada

  • Virus, verso una nuova ordinanza: mascherine obbligatorie all'aperto e stretta sulla movida

  • Pizzaiolo positivo al Coronavirus, chiuso lo storico panificio Graziano

  • Corso Calatafimi, si sente male mentre passeggia in strada: morto un uomo

  • "Gestiva il pizzo a Ballarò", arrestato dopo due mesi di latitanza Alfredo Geraci

  • Reddito di cittadinanza, per il mese di sospensione potranno essere chiesti i buoni spesa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento