Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Corso Re Ruggero

Parco d’Orleans, sarà la Regione a occuparsi degli animali: "Presto riapriremo al pubblico"

Dopo quasi 10 anni si chiude il contenzioso sul patrimonio faunistico con una transazione in favore di una società. Musumeci: "Così potremo definire l'iter per ottenere la licenza di giardino zoologico"

Dopo quasi un decennio si conclude il lungo contenzioso sul patrimonio faunistico di Parco d'Orleans. E' stata sottoscritta la transazione tra la presidenza della Regione Siciliana e la società "Salvatore Lauricella" che mette la parola "fine" su tutte le controversie pendenti relative al trasferimento e alla custodia di centinaia di animali, uccelli e mammiferi, oltre che alla gestione del parco stesso.

A riconoscere alla società la proprietà di una parte della fauna era stato, in primo grado, il tribunale civile di Palermo nel 2018. La firma dell'accordo transattivo è arrivata dopo un parere positivo dell'avvocatura distrettuale dello Stato di Palermo. Grazie all'intesa raggiunta, la società privata ha già proceduto a depositare gli atti di rinuncia di tutte le cause pendenti.

"L'avere acquisito definitivamente il prezioso patrimonio faunistico - commenta il presidente Nello Musumeci - ci consentirà di potere definire l'iter per ottenere la licenza di giardino zoologico da parte del ministero dell'Ambiente. Un'autorizzazione resasi necessaria fin dal 2005 e mai ottenuta. La pratica l'abbiamo già avviata e presto, quindi, con il giardino zoologico e botanico potremo riaprire il Parco Orleans e renderlo fruibile al pubblico".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco d’Orleans, sarà la Regione a occuparsi degli animali: "Presto riapriremo al pubblico"

PalermoToday è in caricamento