menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Via Roma (foto Google street view)

Via Roma (foto Google street view)

Nel negozio della compagna durante il turno di lavoro, condannato dipendente del 118

Avrebbe dovuto essere a bordo del mezzo della Seus per la consegnare farmaci e invece, come emerso dalle indagini dei carabinieri, si è fatto pizzicare dentro un'attività commerciale di via Roma. Per lui 8 mesi e 1.500 euro di ammenda

Andava negli uffici della Seus, timbrava in entrata e poi - invece di girare sul Fiat Dolbò aziendale per la consegna dei farmaci - si intratteneva nel negozio della sua compagna. Il giudice della quinta sezione penale Nicola Aiello ha condannato il 48enne Fabio Brunetto per il reato di truffa aggravata infliggendogli una pena di 8 mesi (pena sospesa), il pagamento di un’ammenda da 1.500 euro e delle spese processuali sostenute dalla società che gestisce il servizio 118 in Sicilia.

Sono tre gli episodi di assenteismo (per un totale di oltre 3 ore) contestati dalla Procura, alla fine del 2014, dopo le indagini eseguite dai carabinieri a seguito di un esposto che portò alla sua denuncia. I militari lo hanno seguito e fotografato all’interno di un negozio di calzature in via Roma dove è stato pizzicato a svolgere attività non legate alla sua occupazione. "L’imputato - scrive il giudice - aveva regolarmente timbrato il badge attestante il suo ingresso e, senza chiedere alcun permesso, si era allontanato dal posto di lavoro". Di permessi firmati dall'ufficio del personale nessuna traccia.

Per l’avvocato difensore la tipologia di attività lavorativa avrebbe consentito a Brunetto di allontanarsi per ragioni di servizio dagli uffici della Seus. Una “osservazione difensiva che, per quanto suggestiva, non può essere condivisa”, scrive il giudice nelle motivazioni della sentenza di primo grado. Dato lo status di incensurato il giudice ha concesso al 48enne le attenuanti generiche esprimendo una "prognosi favorevole circa la sua futura astensione dalla consumazione di ulteriori condotte delittuose". Dalla Seus fanno sapere che "Brunetto è stato licenziato alcuni mesi fa per altre ragioni non legate all'esito del processo in questione".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento