menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Mobilità interaziendale", 61 ex Gesip assunti dalle partecipate

I candidati scelti tra oltre 600 richieste pervenute. Le richieste erano di 30 addetti per lo spazzamento per la Rap, di 20 autisti per l'Amat, 6 impiegati amministrativi per la Sispi e 5 operai generici per Amg

Saranno espletate entro il 30 settembre prossimo tutte le procedure amministrative e le visite mediche finalizzate all'assunzione dei 61 dipendenti delle società partecipate (Amat Palermo spa, Amap spa, Amg Energia spa, Rap spa, Re.Se.T Palermo S.c.p.a. e Sispi spa.) potenzialmente ammessi alla mobilità interaziendale. I 61 candidati sono stati scelti tra le circa 600 richieste pervenute.

Per il 2016 le società partecipate hanno comunicato, unitamente al piano industriale per il triennio 2016/2018, un fabbisogno di 30 addetti per lo spazzamento per la Rap, di 20 autisti per l'Amat, 6 impiegati amministrativi per la Sispi e 5 operai generici per Amg. Per il 2017, l'Amat ha indicato un ulteriore fabbisogno di ulteriori 40 autisti da destinare al servizio pubblico di mobilità. In totale, tra 2016-2017, si tratta di 101 posti di mobilità. 

I 30 dipendenti destinati alla Rap e i 20 Amat prenderanno subito servizio attivo (rispettivamente, nel piano spazzamento e alla guida dei mezzi). Le visite mediche sono già in corso. Saranno in prova per 2 mesi. La mobilità interaziendale segue l'atto di indirizzo deliberato a inizio anno dal Consiglio comunale - per il contenimento dei costi del personale e la copertura di eventuali vuoti di organico - e l'invito rivolto dalla Giunta alle società partecipate ad attivare percorsi di fuoriuscita del personale, in particolar modo di quella parte di esso che già possiede, o conseguirà a breve, i requisiti pensionistici. Ciò al fine di operare una riduzione complessiva del personale delle stesse, favorendo il recupero occupazionale e reddituale dei lavoratori in condizioni contrattuali non a tempo pieno. 

A fine aprile 2016, la Giunta ha preso atto dell'accordo per attuare i processi di mobilità del personale delle società partecipate, sottoscritto il 31 marzo da Orlando e dai presidenti delle società partecipate. La "cabina di regia", composta dai presidenti delle partecipate, ha individuato e orientato le attività al fine di realizzare la mobilità per i fabbisogni di personale, in relazione ai vuoti di organico derivanti dal mancato turn over a seguito di pensionamenti ed alle previsioni di fuoriuscita per pensionamento ipotizzato nel periodo.

"Con questa procedura - ha dichiarato il sindaco Leoluca Orlando - si completa un altro passaggio della riorganizzazione delle aziende, sviluppato attorno alla nostra scelta di salvare e valorizzare quelle competenze e professionalità presenti in Amia e Gesip per metterle a servizio della città in diversi settori. Adesso in tempi brevi questi lavoratori potranno assumere nuovi ruoli, migliorando il servizio che le aziende offrono ai cittadini".

Per il presidente della Reset Antonio Perniciaro Spatrisano, il lavoro svolto dalla Cabina di regia consentirà di "coprire i vuoti di organico, come risultanti dai piani industriali delle società, attraverso l'adozione delle procedure di mobilità interaziendale e di operare un contenimento del numero del personale complessivamente presente nelle società partecipate, favorendo quindi il recupero occupazionale e reddituale dei lavoratori in condizioni contrattuali non a tempo pieno". 

All'indirizzo https://www.resetpalermo.it/index.php/mobilita-interaziendale è possibile consultare le graduatorie, pubblicate il 12 settembre al termine dell'iter procedurale, con l'indicazione dei nominativi e delle sedi di provenienza e destinazione

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento