Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Mobilità, scuole e ambiente: dall'Ue arrivano 130 milioni

Inviati a Roma i progetti, che interesseranno in particolare la Costa Sud. Il Comune lavorerà come stazione appaltante, scavalcando la Regione e ricevendo direttamente i fondi per bike sharing, piste ciclabili, nuovi bus e riqualificazione energetica delle scuole

Inviati a Roma i progetti del Pon-Metro, si attende l'ok dall'Unione Europea per un investimento da 130 milioni di euro. Sociale, mobilità e ambiente. Questi alcuni degli ingredienti contenuti nel "Piano operativo nazionale città metropolitane" che una volta approvato permetterà al Comune, in qualità di stazione appaltante, l'utilizzo di ingenti fondi per la Costa Sud: bike sharing, piste ciclabili, nuovi bus a impatto zero, riqualificazione energetica degli edifici scolastici ed azioni di recupero in difesa degli "ultimi"

E' giunta alle battute finali la lavorazione del dossier firmato dal dirigente comunale Paolo Bohuslav Basile e spedito al Ministero per lo Sviluppo Economico. Entro giugno dovrebbe essere siglato l'accordo tra Roma e Bruxelles per l'erogazione delle somme che coinvolgerà 14 aree metropolitane esistenti. Il Comune non dovrà cofinanziare i progetti, ma riceverà direttamente i soldi, "scavalcando" la Regione, con una nuova procedura prevista dai programmi 2014-2020. Le somme, per i lavori da completare entro il 2021, interesseranno in particolare zone quali Brancaccio, Bandita, Maredolce, Romagno e quella dell'ex Macello.

Le misure premono un investimento da 34 milioni per bus ecologici, 5 milioni per le piste ciclabili, 1 milione per i semafori "intelligenti", 2,5 milioni per uno nodo di interscambio e 4 milioni per un sistema di controllo del traffico tramite wifi. Altri 43 milioni sono previsti per riqualificazione dei pali dell'illuminazione e dei semafori, valorizzazione dei monumenti e tele monitoraggio nelle scuole. Una cifra pari a circa 38 milioni di euro, invece, verrà utilizzata per housing sociale, wifi pubblico, abbattimento delle barriere architettoniche, progetti di alfabetizzazione, supporto economico per le famiglie rimaste senza un tetto e accoglienza di familiari di ricoverati in ospedale o carcerati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mobilità, scuole e ambiente: dall'Ue arrivano 130 milioni

PalermoToday è in caricamento