Carini, demolita cappella votiva abusiva: era stata costruita in omaggio al boss

Il simulacro di San Vito era stato collocato negli anni '90 alla rotonda dello svincolo dell'autostrada in onore all'allora capomafia Nino Pipitone. Il sindaco Giovì Monteleone: "Ripristiniamo la legalità"

La cappella rimossa

La cappella votiva con il simulacro di San Vito, patrono di Carini, edificata negli anni '90 alla rotonda dello svincolo dell'autostrada non c'è più. E' stata demolita su ordinanza del Comune perchè abusiva. La mancanza di autorizzazione è emersa la scorsa estate quando i carabinieri, vedendo che erano in corso dei lavori di ristrutturazione, hanno effettuato dei controlli. E' stato accertato che si trattava di una costruzione abusiva realizzata, per gli investigatori, per rendere omaggio all'allora capomafia Nino Pipitone. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Demolito il simulacro, resta aperta l'indagine legata alla costruzione del manufatto. In paese però c'è chi non ha accolto di buon grado la decisione dell'amministrazione. Il sindaco Giovì Monteleone sottolinea che "si tratta del ripristino della legalità. Per la ricollocazione della statua si troverà un altro sito che sia idoneo dal punto di vista urbanistico e adeguato alla venerazione dei devoti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: scatta il coprifuoco dalle 23

  • Ordinanza di Orlando, divieti non solo in centro: "Ecco le strade dove non ci si potrà fermare"

  • Conte firma il nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata l'ordinanza di Musumeci

  • Regione, nuova stretta anti Covid: locali chiusi alle 23, dad nei licei e trasporti dimezzati

  • Piazza di Mondello, chiuso ristorante: "Bagno senza sapone e lavoratori in nero"

  • Arancine, panelle e blatte: chiusa rosticceria abusiva nel cuore di Boccadifalco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento