rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca

Auto sottoposte a fermo amministrativo, cambiano le regole: la nota della Prefettura palermitana

Ecco cosa succede qualora il proprietario non dovesse prendere in custodia il veicolo sequestrato

Auto sottoposte a sequestro o fermo amministrativo, cambiano le regole. Arriva la nota della Prefettura palermitana che puntualizza: "Si comunica che, ai sensi degli articoli 213 e 214 del Codice della Strada in caso di fermo o sequestro di veicoli per accertate violazioni, dal 1° febbraio 2022, qualora il proprietario o il conducente rifiutino o omettano di prendere in custodia il veicolo, ovvero siano impossibilitati a farlo, i mezzi verranno depositati presso il custode-acquirente operativo in questa provincia, Levantino Group s.r.l.. L'avviso dell'avvenuto deposito del veicolo verrà pubblicato sul sito istituzionale di questa Prefettura".

L'avviso prosegue così: "Qualora l'autore della violazione non provveda ad assumere la custodia del veicolo sequestrato entro 5 giorni a far data dalla relativa pubblicazione, previo pagamento delle spese di trasporto e custodia maturate, il veicolo sarà trasferito in proprietà al custode acquirente. Ai fini dell'assunzione della custodia, l'interessato dovrà rivolgersi esclusivamente all'organo accertatore. Eventuali ulteriori informazioni possono essere richieste all'Area III, Ufficio II della Prefettura, ai seguenti recapiti:
tel. 091338111; pec: area3ter.prefpa@pec.interno.it; peo: depenalizzazione.pref_palermo@interno.it".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Auto sottoposte a fermo amministrativo, cambiano le regole: la nota della Prefettura palermitana

PalermoToday è in caricamento