Picchiata e umiliata dall'ex, chiede aiuto con un biglietto: un arresto

La polizia ha fatto scattare le manette per un pregiudicato di 59 anni. L'uomo era già stato in carcere per il tentato omicidio della sua convivente che però, una volta libero, gli aveva concesso una seconda possibilità. La donna ha lanciato un Sos al figlio

Foto archvio

Schiacciata dalle violenze subite da parte dell'ex marito trova il coraggio  - dopo un lungo periodo di silenziosa sopportazione - di chiedere aiuto. Un disperato appello affidato a un bigliettino di carta fatto avere al figlio. Così una donna è riuscita a liberarsi da un incubo. Gli agenti del commissariato "Brancaccio" hanno arrestato un pregiudicato di 59 anni, A.L.N., per maltrattamenti e stalking.

L'uomo era già stato arrestato per il tentato omicidio della sua convivente, con la quale aveva instaurato un menage familiare all’insegna della gelosia accecante e della violenza. "L’arresto - spiega la polizia - ha chiaramente determinato l’interruzione del rapporto tra i due, ma, dopo la scarcerazione dell’uomo, nulla è sembrato cambiare: la vittima, credendo alle promesse di un reale ravvedimento dell’ex coniuge, ha commesso l’errore di accordagli fiducia incondizionata".

Un errore pagato a caro prezzo, con le continue pressioni psicologiche, minacce di male fisico per sé e per i familiari (la donna ha dei figli avuti da una precedente relazione) e la cruda violenza manifestata con calci e pugni, Atti subiti e taciuti. Solo ieri la donna ha deciso di ribellarsi. Approfittando di un incontro con il figlio - concesso dall'uomo solo dietro la promessa che la donna lasciasse con lui aperta una chiamata per potere ascoltare il contenuto del colloquio - gli ha consegnato un bigliettino con una richiesta di aiuto. Il ragazzo ha chiamato la polizia. Da qui la drammatica confessione della donna e l'arresto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tragedia a Bellolampo: uomo ucciso da una cavalla durante il parto, grave il figlio

  • Incidente a Monreale, scontro frontale tra due auto sulla circonvallazione: un morto

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

  • Nuova tragedia in sala parto: neonata muore alla clinica Triolo Zancla

  • Finanzieri in una palestra di Cefalù, sequestrate attrezzature per il fitness: "Erano contraffatte"

Torna su
PalermoToday è in caricamento