Assedia in casa la fidanzata che vuole lasciarlo: arrestato per stalking

In manette un giovane palermitano di 25 anni, responsabile del reato "di atti persecutori", nei confronti di una ragazza

E' stata letteralmente "assediata" nel suo appartamento dal fidanzato, che (a detta della polizia) era pronto a buttare giù la porta di casa se una pattuglia non fosse intervenuta in tempo. Gli agenti hanno arrestato per stalking un giovane di 25 anni, responsabile del reato di atti persecutori, nei confronti di una ragazza.

"L’intervento del personale dell’ufficio Prevenzione generale e soccorso pubblico - spiegano dalla questura - ha delineato il classico caso di stalking, maturato nell’intimità di un rapporto poco più che adolescenziale tra due giovani palermitani. Un rapporto cresciuto male e, forse troppo velocemente, in cui la violenza gratuita e la minaccia costante hanno segnato, per la ragazza, il brusco passaggio dall’illusione al disincanto".

La ragazza infatti aveva da tempo espresso al fidanzato il fermo proposito di troncare la relazione. Ma è stata costretta a tornare sui suoi passi dalle minacce fisiche messe in atto il fidanzato. Proprio per questo motivo la giovane aveva anche deciso di ritirare una denuncia per stalking. Fino a ieri, quando il ragazzo è tornato alla carica, trovando però la ferma opposizione dell'ormai ex fidanzata. Il giovane ha tentato una improbabile fuga ma è stato bloccato e tratto in arresto dai poliziotti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo in arrivo, attesi venti di burrasca e forti temporali: scatta l'allerta meteo arancione

  • Incidente a Corleone, auto sbanda e finisce contro un albero: morto diciannovenne

  • Incidente mortale in viale Croce Rossa, automobilista travolge e uccide una donna

  • Conti in banca, auto di lusso e un ristorante: sequestrati beni a un 37enne di Partinico

  • Tutti pazzi per il "black friday", ecco i negozi a Palermo dove trovare sconti e fare affari

  • Doppio pestaggio nella notte, in due picchiano le vittime mentre un terzo filma col cellulare

Torna su
PalermoToday è in caricamento