Cronaca Via Rosina Anselmi

Cinquanta euro a prestazione e turni fino a 12 ore, sequestrato centro massaggi "hot"

Arrestata una cinese di 33 anni per sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione. Era lei, secondo quanto ricostruito dalla polizia, a gestire la struttura di via Rosina Anselmi (in zona corso Calatafimi) raccogliendo i soldi dai clienti

La polizia durante il sequestro in via Rosina Anselmi

Sequestrato centro massaggi "hot" nella zona corso Calatafimi. La polizia ha arrestato una cinese di 33 anni accusata dei reati di sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione. Nella struttura di via Rosina Anselmi (a due passi da via Pollaci), al momento del blitz, c’erano soltanto la titolare e una delle "massiaggiatrici". E’ stata quest’ultima a fugare ogni dubbio sulle ipotesi investigative, raccontando agli agenti di lavorare vendendo il proprio corpo, con turni da 10-12 ore al giorno, a fronte di un compenso di 800 euro e con poche soste notturne durante le quali dormire e mangiare.

Ad insospettire gli agenti del commissariato Porta Nuova il costante viavai di uomini, a tutte le ore del giorno e della sera. Alcuni di loro, fermati dalla polizia, avrebbero poi confermato alcune circostanze relative a prestazioni e tariffario. Secondo quanto ricostruito dalla polizia i clienti pagavano 50 euro per ogni singola prestazione. Soldi che poi sarebbero andati nelle tasche della titolare. Dettagli che sono serviti agli investigatori per comporre il puzzle e scoprire quali attività “collaterali” venissero svolte all’interno del centro massaggi.

“La cittadina cinese che si occupava di fornire pratiche sessuali - spiegano dalla Questura - ha raccontato di essere in Italia da alcuni anni ma a Palermo solo da pochi mesi. A spingerla nel capoluogo siciliano era stato il miraggio di una lavoro come massaggiatrice in un centro specializzato gestito da una connazionale. Erano bastate poche settimane per farle capire cosa si celasse in realtà dietro il paravento dei massaggi: la mercificazione del proprio corpo”. La donna ha infine raccontato di essere a coscienza del fatto che di lì a poco sarebbe stata sostituita, forse per evitare le attenzioni delle forze dell’ordine.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinquanta euro a prestazione e turni fino a 12 ore, sequestrato centro massaggi "hot"

PalermoToday è in caricamento