Cronaca

Sbarco al porto, fermati presunti scafisti arrivati su nave norvegese

Dopo aver ascoltato centinaia di migranti, gli uomini della Squadra mobile e del Nucleo di polizia tributaria hanno fermato e identificato due uomini del Gambia. Per gli investigatori avrebbero gestito loro le imbarcazioni soccorse in almeno dieci operazioni

Due potenziali scafisti nascosti tra i migranti sbarcati a Palermo. Polizia e la guardia di finanza hanno bloccato e identificato due uomini originari del Gambia, Musa Janneh (25 anni) e Momodou Njie (37), ai quali vengono contestati i reati di associazione a delinquere finalizzata al favoreggiamento della clandestinità aggravata dalla transnazionalità. Secondo gli investigatori sarebbero stati loro a condurre le imbarcazioni soccorse nel Mediterraneo in almeno dieci operazioni.

L’ultima nave arrivata, la norvegese Siem Pilot, ha portato sulla terraferma 930 migranti partiti dalle coste libiche e soccorsi tra il 25 ed il 26 dicembre in acque internazionali. A garantire la macchina dell’accoglienza e dell’assistenza, presso il porto di Palermo, fra gli altri soggetti istituzionali, anche la polizia di stato. “Gli agenti si sono sdoppiati - spiegano dalla Questura - adempiendo alle rituali operazioni di soccorso, ancor più impegnative in ragione della presenza di bambini e donne, ma svolgendo anche indagini di polizia giudiziaria, finalizzate alla identificazione di migranti, eventualmente irregolari e soprattutto di scafisti”.

Durante tutta la giornata di ieri i poliziotti della Squadra mobile e del Nucleo di polizia tributaria hanno ascoltato centinaia di migranti nel tentativo di reperire informazioni utili. "Tra gli immigrati sono state raccolte le drammatiche testimonianze di sei connazionali che, tra le lacrime, hanno raccontato agli investigatori - concludono dalla Questura - di atroci sofferenze patite durante le fasi del viaggio. Tali testimonianze hanno aiutato gli investigatori ad individuare i due scafisti e arrestarli". Gli arrestati, su disposizione dell’autorità giudiziaria, sono stati trasportati al carcere Pagliarelli in regime di divieto di incontro tra loro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sbarco al porto, fermati presunti scafisti arrivati su nave norvegese

PalermoToday è in caricamento