Cronaca Tommaso Natale / Via Giuseppe Lanza di Scalea

Conca d'oro, coppia di romeni ruba un navigatore: arrestata

In manette sono finiti due romeni residenti a Castelvetrano, fermati dopo aver attraversato le casse. Una volta dentro all'ipermercato Auchan, la ragazza faceva da palo mentre il fidanzato rompeva il sistema antitaccheggio

B.C.B. (30 anni) residente a Castelvetrano

Erano giunti da Castelvetrano e probabilmente, non ricordando la strada del ritorno, avevano deciso di rubare un navigatore satellitare. I carabinieri hanno tratto in arresto due romeni residenti a Castelvetrano, B.C.B. (30 anni) e la fidanzata R.E.C. (27 anni), con l'accusa di furto aggravato in concorso. I due erano entrati all'ipermercato Auchan del centro commerciale Conca d'Oro per impossessarsi dell'apparecchio elettronico: mentre la ragazza faceva il palo, l'uomo rompeva il dispositivo antitaccheggio.

I carabinieri sono intervenuti sul posto su segnalazione del personale di sicurezza del centro commerciale. La coppia di "trasferisti" era stata notata mentre "si aggirava per i corridoi con atteggiamento sospetto", spiegano i carabinieri. Mentre la ragazza stava in guardia per evitare brutte sorprese, l'uomo aveva già rotto il sistema di sicurezza impossessandosi di un navigatore poi riposto nella borsa della complice. I due pensavano di averla fatta franca, ma ad attenderli oltre le casse c'erano i militari ed il personale della vigilanza.

Una volta bloccati, la refurtiva del valore di 170 euro è stata recuperata e riconsegnata alla direzione del centro commerciale. Entrambi gli arrestati, dopo una "notte al fresco", sono stati trasportati in tribunale per il rito direttissimo che si è concluso con la convalida dell'arresto. Nel corso dell'udienza la coppia si è avvalsa del patteggiamento della pena ed è stata condannata a sei mesi di reclusione. Pena sospesa e multa di 200 euro (in basso la foto della ragazza).

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Conca d'oro, coppia di romeni ruba un navigatore: arrestata

PalermoToday è in caricamento