Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca

La fuga e i colpi di pistola: arrestato ladro di elettrodomestici palermitano

In manette a Triscina un uomo di 37 anni, disoccupato, volto noto alle forze dell’ordine: dopo avere rotto una finestra era entrato in un appartamento per fare razzìa. Poi l'intervento dei carabinieri, la fuga e l'inseguimento

Ludovico Accetta

Ruba elettrodomestici in una casa ma viene arrestato dai carabinieri dopo una fuga rocambolesca. E' successo a Triscina nella tarda mattinata di ieri: in manette un palermitano di 37 anni. In azione i militari del Nucleo operativo radiomobile della compagnia di Castelvetrano, nell’ambito di un servizio di controllo del territorio. Ludovico Accetta è stato arrestato insieme a un 18enne, Giovanni Inzerillo. Si tratta di due disoccupati, volti noti alle forze dell’ordine.

I fatti: i due, verso mezzogiorno, dopo avere rotto una finestra si erano introdotti all’interno di un’abitazione nella frazione balneare di Triscina. Sono però stati sorpresi dai carabinieri mentre asportavano vari elettrodomestici ed utensili da cucina. Appena hanno visto i militari i due si sono dati a una precipitosa fuga tra le sterpaglie e la fitta vegetazione circostante, facendo perdere momentaneamente le proprie tracce. A quel punto i carabinieri hanno deciso di esplodere alcuni colpi di arma da fuoco in aria, per tentare di inibire i due fuggitivi, ma senza conseguenze. Dopo lunghe ricerche i due comunque sono stati individuati e catturati.

La refurtiva, dal valore di duemila euro circa, è stata interamente recuperata e restituita all’avente diritto. Per Accetta e Inzerillo sono scattati gli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La fuga e i colpi di pistola: arrestato ladro di elettrodomestici palermitano

PalermoToday è in caricamento