Via Marchese di Villabianca, rapinatore blocca e tenta di colpire un giudice

L'episodio domenica mattina. Il magistrato in servizio alla Corte dei conti stava passeggiando con la moglie quando è stato avvicinato da un uomo. Dopo le sue minacce e un pugno andato a vuoto la coppia si è rifugiata in auto e ha chiamato la polizia

Via Marchese di Villabianca (foto Google street view)

Giudice della Corte dei conti nel mirino di un rapinatore. L'episodio è avvenuto domenica scorsa, intorno alle 8.30, quando il magistrato stava passeggiando in compagnia della moglie in via Marchese di Villabianca. Ad affrontarli con fare minaccioso è stato un uomo che ha subito manifestato le sue reali intenzioni: costringere la vittima a consegnargli contanti e oggetti preziosi.

Alla richiesta sempre più insistente il magistrato ha reagiti cercando di mantenere la calma, ma il rapinatore per tutta risposta avrebbe provato a colpirlo con un pugno. Un montante che però non è andato a segno. A quel punto le due vittime sarebbero riuscite con uno scatto a raggiungere la loro auto, barricandosi al suo interno e lanciando l'allarme al 113.

Mentre le volanti di polizia stavano raggiungendo il punto segnalato, il rapinatore ha scaricato un raffica di calci e pugni contro la vettura prima di arrendersi e decidere di scappare. Gli investigatori intervenuti sul posto hanno ascoltato il racconto dei coniugi e acquisito le immagini di alcuni impianti di videosorveglianza. Accertamenti in corso su un uomo che corrisponderebbe a quello ripreso dalle telecamere di sicurezza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparsa da Campofiorito, vede disegno della figlia in tv e dà sue notizie: "Sto bene"

  • Maltempo in arrivo, attesi venti di burrasca e forti temporali: scatta l'allerta meteo arancione

  • L'agguato con la pistola e la rapina in mezzo al traffico, arrestato diciassettenne

  • "Tutte cose levate hai, pezza di tro...": le intercettazioni nella casa di cura delle violenze

  • Doppio pestaggio nella notte, in due picchiano le vittime mentre un terzo filma col cellulare

  • Conti in banca, auto di lusso e un ristorante: sequestrati beni a un 37enne di Partinico

Torna su
PalermoToday è in caricamento