Sorpasso al fotofinish, La Gumina va all'Empoli con la "regia" della Juventus

Dopo essere stato virtualmente della Sampdoria l'attaccante palermitano ha firmato un contratto di 5 anni con la società toscana. Nelle casse di Zamparini 9 milioni di euro. Il patron Corsi a PalermoToday: "Sono felice, l'acquisto più caro della storia dell'Empoli. I bianconeri hanno ottenuto un'opzione sul giocatore"

La Gumina in azione contro il Bari

“Sono più che felice per come si è conclusa questa vicenda. Finalmente La Gumina è un giocatore dell’Empoli, ma la Juventus in futuro avrà la priorità sul ragazzo”. L’annuncio arriva direttamente dal patron del club toscano, Fabrizio Corsi, rintracciato telefonicamente dalla redazione di PalermoToday. Beffata la Sampdoria, con la quale già era stato raggiunto l'accordo. L’attaccante palermitano firmerà un contratto di cinque anni coi toscani, ma occhio alla Juve: il futuro di Nino potrebbe anche colorarsi di bianconero.

Così l’Empoli alla fine ha messo a segno il primo grande colpo di questa estate: decisiva come non mai la volontà del club toscano, che ha bussato alla porta di Zamparini con l’offerta più alta: nove milioni di euro. Si tratta infatti dell’ acquisto più oneroso della sua storia. “Quindici giorni fa – ha spiegato Corsi a PalermoToday – abbiamo capito realmente di voler puntare tutto su questo giocatore, individuandolo e battezzandolo come uno dei talenti di maggiore prospettiva. Addirittura – confessa – non pensavamo neanche di poter fare un tipo d’investimento del genere. Alla fine però, visto il panorama dei giovani calciatori italiani, abbiamo capito realmente quanto sarebbe stato importante prendere Nino. Anche a costo di spendere più del doppio rispetto a quelli che c’eravamo prefissati. L’Empoli per la sua politica l’Empoli preferisce venderli i giocatori a questo prezzo piuttosto che acquistarli. Pensiamo a Hysaj ad esempio, ceduto al Napoli, una squadra che lotta per lo scudetto, alla metà del prezzo di Nino. Per noi è una giornata di festa, questa trattativa spero ci dia anche una considerazione mediatica maggiore rispetto a quella che abbiamo”.

Beffato dunque il club blucerchiato che meno di 48 ore fa pensava di aver messo virtualmente le mani sul giocatore 22enne. “Alla fine abbiamo semplicemente presentato un’offerta più idonea di quella presentata dalla Sampdoria. Da quanto mi risulta – confessa – quando pensavano di aver acquisito il giocatore, hanno iniziato ad avere degli atteggiamenti che non sono piaciuti più di tanto né a Rino Foschi né a Zamparini. In noi, sempre secondo quanto ci è stato detto, hanno trovato degli interlocutori più corretti e più trasparenti. Questo mi dà soddisfazioni perché il patron rosanero è una persona di grande esperienza e di grande spessore. Per il Palermo è sempre stato un punto di riferimento e in un certo senso lo è stato anche per me che sono un po’ più giovane di lui. Non mi sarei mai aspettato 20 anni fa di poter intavolare una trattativa di questo spessore con Zamparini ma a parti invertite: io che compro un giocatore così importante da lui e a queste cifre, davvero, non l’avrei mai detto”.

Nel futuro di La Gumina però potrebbe anche esserci la Juventus, che intanto osserverà da Torino le prestazioni del giovane calciatore palermitano. “Fino a questa notte la Juventus ha provato a entrare ufficialmente nella trattativa. Visti i rapporti più che ottimi che abbiamo con la Juventus il club bianconero ha insistito per portare già da quest’anno a Torino il giocatore. Noi dal canto nostro avevamo l’accordo con Zamparini da circa tre giorni e alla fine è giusto che sia venuto da noi. Anche loro alla fine hanno battezzato questa operazione come la più idonea per il ragazzo. C’è un’opzione però nel contratto che Nino ha firmato, che darà la possibilità alla Juventus, visti i rapporti che abbiamo, di avere la priorità sull’attaccante in futuro. Non mi resta che godermi questa increbile operazione. Sono – conclude – veramente molto felice”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in via Pitrè, muore travolto da uno scooter mentre passeggia con il cane

  • "C'è un uomo con un mitra sotto braccio!": panico alla Cala, arrivano le squadre speciali

  • Tutti pazzi per il "black friday", ecco i negozi a Palermo dove trovare sconti e fare affari

  • Omicidio di Ana Maria, parla l'ex compagno: "Mi ha detto che aspettava un figlio da me"

  • Poliziotti si fingono inquilini e scovano super latitante in casa: arrestato Pietro Luisi

  • Incidente a Partinico, perde il controllo dello scooter e cade: morto 21enne

Torna su
PalermoToday è in caricamento