Coronavirus, il ruolo dello Stato e il futuro del lavoro: partecipa al nostro sondaggio

Il ruolo delle istituzioni nella gestione dei problemi legati alla pandemia di coronavirus, le relazioni sociali mutate e il futuro del lavoro e della scuola. Partecipa al nostro sondaggio, realizzato in collaborazione con 2BResearch e Alessandro Gandini, docente di Sociologia presso l'Università Statale di Milano

In che modo lo Stato e le istituzioni stanno affrontando le problematiche legate alla pandemia di coronavirus? Come sono cambiate le tue relazioni sociali, in famiglia e con gli amici? E come vedi il futuro? La pandemia ha sconvolto le nostre abitudini, cambiato il nostro modo di approcciare la vita e di "connetterci" alla rete delle nostre amicizie e relazioni sociali nel complesso. Questo periodo complicato ci offre un'occasione per ripensare i nostri stili di vita e capire meglio le sfide del nostro tempo per ripensare il futuro prossimo. Descrivere e immaginare questo futuro, aiutarvi a comprenderne le dinamiche e le opportunità, è l'obiettivo del magazine creato dal nostro gruppo editoriale "What's Next, il nostro futuro post Covid"

Today ha messo a punto un secondo sondaggio, realizzato in collaborazione con l'istituto di ricerca 2BResearch e Alessandro Gandini, docente di Sociologia presso l'Università Statale di Milano: ti invitiamo a partecipare. La tua opinione per noi è importante, e non ci sono risposte giuste o sbagliate. Ci interessa il tuo punto di vista rispetto al contesto in cui stiamo vivendo, ma soprattutto su come ti aspetti che evolverà questa situazione. Grazie!

In Evidenza

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Nuovo Dpcm "spacca weekend" e spostamenti vietati: si cambia colore tra sabato e domenica?

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore: la Sicilia presto sarà "zona rossa"

  • Coronavirus, Musumeci chiede la zona rossa a Conte: "Altrimenti firmo io l'ordinanza"

  • Nuovo Dpcm: Governo conferma l'ipotesi dello stop all'asporto per i bar dopo le 18

  • La quindicenne costretta a prostituirsi: "Mi davano anche 150 euro a rapporto, ero un oggetto"

Torna su
PalermoToday è in caricamento