Scuola

Marineo, Amopa e Sainte Sigolène in videoconferenza per la cerimonia di premiazione degli alunni meritevoli in francese

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Amopa e Sainte Sigolène in videoconferenza per la cerimonia di premiazione degli alunni, meritevoli in francese, della scuola secondaria di I grado di Marineo dell’I.C. Marineo – Bolognetta Mario Francese. Il 29 marzo a mezzogiorno presso l'aula magna della scuola secondaria di primo grado Luigi Pirandello di Marineo, nel rispetto di tutte le norme covid, gli alunni che si sono distinti nello studio della lingua francese (Bivona Paola, Caputo Martina, Catanzaro Gaetano, Criscione Michela, Cutrona Michela, Maneri Samuela, Milazzo Sara, Salerno Chiara, Schimmenti Alessio, Scrima Maria Clara, Rigoglioso Vincenzo, Balletta Alba Andrea, Barcia Ciro, Daidone Pietro, Greco Federico, Roma Igino, Sancimino Edoardo, Scrò Michela, Daidone Monica, Di Peri Laura, Maneri Antonio, Pernice Aurora, Spataro Claudia e Spinella Sofia) negli ultimi anni 2018/2019 2019/2020 hanno ricevuto gli attestati di iscrizione all'Albo d'Oro dell’Amopa Association de l’Ordre des Palmes Académiques, consegnati dalla dirigente scolastica, professoressa Maria Concetta Buttiglieri e dalla professoressa di francese Margherita Ferrantelli, in presenza del sindaco di Marineo, Franco Ribaudo e della vicepreside Francesca Sinagra i quali si sono congratulati e hanno centrato gli interventi sull'importanza del plurilinguismo oggi più che mai e sulla pandemia che nonostante abbia interrotto i contatti fisici tra i due paesi gemellati, Marineo e Sainte Sigolène, non ha interrotto le relazioni di profonda amicizia che li lega al di là delle distanze fisiche e materiali.

Gli alunni, emozionati, hanno dimostrato tanto entusiasmo e hanno recitato delle poesie realizzate da loro sul tema del gemellaggio tra Marineo e Sainte Sigolène, storico gemellaggio che dura da ben 37 anni, il gemellaggio più antico e attivo d'Europa. Nel pomeriggio gli stessi alunni con le loro famiglie hanno partecipato alla cerimonia ufficiale on-line su Google Meet, presieduta dalla presidente dell’Amopa, l’ispettrice e professoressa Ida Rampolla del Tindaro la quale, dopo aver spiegato ai ragazzi le origini dell’Associazione e dell’istituzione dell'Albo d'Oro in cui vengono oggi inseriti i nomi degli alunni italiani meritevoli in lingua francese e dopo avere letto la prima poesia sulla storico gemellaggio tra Marineo e Sainte Sigolène, si è congratulata con gli alunni per la dedizione allo studio del francese, per le poesie realizzate e centrate sul tema del gemellaggio e della profonda amicizia, valore universale. Ad impreziosire l’evento sono intervenuti, oltre alla dirigente scolastica Maria Concetta Buttiglieri, la professoressa Teresa Di Caro, commandeur e interprete dell’originario patto di gemellaggio sancito nel 1984 tra i due sindaci Jean Salque e Ciro Spataro, la referente della Amopa Sicilia, professoressa Rosalia Bivona, Françoise Balmont, presidente del comitato di gemellaggio francese di Sainte Sigolène, Sandrine Ploton-Grange dell’ufficio del Turismo di Sainte Sigolène, Fracesca Capuano, rappresentante della sezione siciliana della S.I.DE.F.(società Italiana dei Francesisti) il sindaco di Marineo, Franco Ribaudo, Ciro Realmonte, componente del comitato di gemellaggio di Marineo con alcuni membri tra cui, Marina Di Peri e soprattutto Virgilio Ferrara grazie al quale abbiamo potuto documentare tutta la manifestazione che entrerà nel repertorio storico dell'identità marinese.

Anche se la preside della scuola pubblica di Sainte Sigolene, Maud Mizzon, non ha potuto partecipare all’evento ha ugualmente lanciato un augurio ai ragazzi e un costante invito alla lettura e alla scrittura come strumenti per poter viaggiare e creare legami considerato che in questo periodo di pandemia non ci si può materialmente spostare. I veri protagonisti sono stati gli alunni della scuola media di Marineo che durante la loro presentazione e la lettura delle loro poesie hanno mostrato grande entusiasmo verso lo studio della lingua francese e della cultura e civiltà francofona e soprattutto verso le grandi opportunità di scambio che il gemellaggio ha favorito, arricchendoli nella loro crescita formativa e culturale. Tale gemellaggio va promosso e favorito da tutte le istituzioni in quanto è la testimonianza concreta di valori quali la cittadinanza europea, la fraternità, l’apertura verso l’altro e l’amicizia. Tutti i presenti si sono complimentati per le belle parole citate nelle loro poesie e per la padronanza linguistica ed espressiva con cui le hanno recitate, ringraziando ancora una volta l'istituzione scolastica e l’Amopa che si spendono per il successo formativo dei ragazzi, per l’inclusione, per la valorizzazione delle eccellenze e per favorire la consapevolezza di essere e sentirsi cittadini europei.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marineo, Amopa e Sainte Sigolène in videoconferenza per la cerimonia di premiazione degli alunni meritevoli in francese

PalermoToday è in caricamento