Venerdì, 22 Ottobre 2021
Politica Terrasini

Impianto di compostaggio a Terrasini: ricorso più vicino, Comune nomina legale

L'incarico è stato conferito all’avvocato Francesco Stallone. Il sindaco Maniaci: "La realizzazione dell’impianto della Edil Ambiente lede superiori interessi pubblici ritenuti meritevoli di tutela"

Il ricorso contro il provvedimento regionale che autorizza la ditta “Edil Ambiente” alla realizzazione e gestione di un impianto di compostaggio e stoccaggio di rifiuti non pericolosi in contrada Paterna, a Terrasini, è più vicino. Il Comune, con delibera di Giunta (n.83 del 21/08/2018), ha approvato l’autorizzazione all’azione legale contro il decreto regionale e nominato come suo rappresentante legale l’avvocato Francesco Stallone.

"In questo modo - dichiara il sindaco Giosuè Maniaci - si è dato seguito alla volontà espressa dall’amministrazione e dal Consiglio comunale che, con atti deliberativi e dirigenziali, e facendo proprie le preoccupazioni della cittadinanza, delle associazioni ambientaliste e delle categorie produttive turistico-alberghiere, hanno manifestato già in fase procedimentale la contrarietà alla realizzazione dell’impianto della Edil Ambiente perché lesiva di superiori interessi pubblici ritenuti meritevoli di tutela”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Impianto di compostaggio a Terrasini: ricorso più vicino, Comune nomina legale

PalermoToday è in caricamento