Venerdì, 17 Settembre 2021
Politica

Regione, primo sì al piano energetico ambientale: "Stiamo costruendo una Sicilia sostenibile"

L'assessore all'Ambiente Toto Cordaro ha firmato il decreto di Valutazione ambientale strategica. Adesso la palla passa alla Giunta per la definitiva approvazione. "Documento in linea con le direttive comunitarie e la normativa sulla transizione ecologica"

Primo sì al nuovo Pears, il Piano energetico ambientale della Regione Siciliana. L'assessore dell'Ambiente Toto Cordaro, nella qualità di autorità ambientale, ha infatti firmato il decreto di Valutazione ambientale strategica.

Nelle scorse settimane la proposta di Piano ha ricevuto il parere favorevole della Commissione tecnica specialistica per le autorizzazioni ambientali dell’assessorato. Il documento, fortemente voluto dal governo Musumeci, in linea con l'accordo di Parigi del 2015 sui cambiamenti climatici, garantirà il conseguimento degli obiettivi e dei traguardi a lungo termine fino al 2030.

Con l’aggiornamento, la Regione si dota dello strumento di pianificazione fondamentale per seguire e governare lo sviluppo energetico del suo territorio (sicurezza energetica; efficienza energetica; processo di decarbonizzazione; ricerca, innovazione e competitività), sostenendo e promuovendo la filiera energetica e nel contempo tutelando l’ambiente per costruire un futuro sostenibile di benessere e qualità della vita.

Il dipartimento regionale dell’Energia, adesso, potrà procedere a sua volta alla trasmissione della proposta di piano alla Giunta regionale per la definitiva approvazione. "Un altro tassello strategico - sottolinea l’assessore Cordaro - in tema di pianificazione ambientale: con il Piano prosegue l'opera di costruzione di una nuova idea di Sicilia, al passo coi tempi e in linea con le direttive comunitarie e la moderna normativa in tema di transizione ecologica".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione, primo sì al piano energetico ambientale: "Stiamo costruendo una Sicilia sostenibile"

PalermoToday è in caricamento