rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Politica

Partecipate, Orlando vuole creare una holding per ottimizzare i servizi

La Giunta in un incontro con i vertici delle aziende, ha voluto dare alcune indicazioni sulla gestione dei servizi in città. Grazie al decreto del 31 agosto del governo Letta sarà possibile spostare i lavoratori da un'azienda all'altra

Un'unica regia per la società partecipate del comune per ottimizzare la gestione dei servizi. L'amministrazione comunale ha incontrato i vertici di Amat, Amap, Amg, Sispi, Rap, Gesip e Palermo Ambiente per fornire alcune indicazioni sul complessivo orientamento politico ed amministrativo della giunta, sottolineando l'importanza di "superare la logica del passato - si legge in una nota del comune - basata su compartimenti stagni e spese senza controllo".

Il sindaco Leoluca Orlando, accompagnato dagli assessori Cesare Lapiana, Luciano Abbonato, Giuseppe Barbera e Tullio Giuffrè, nonché dal segretario generale, dal capo di gabinetto e dai capi area al personale e alle partecipate, ha incontrato i presidenti di tutte le società partecipate dal Comune per ricordare di "tenere presente l'esigenza della qualità dei servizi resi ai cittadini con riferimento al fatto che il socio finanziatore è sempre lo stesso e che quindi è indispensabile - prosegue la nota - una riorganizzazione in tal senso delle spese, con la razionalizzazione, il coordinamento e l'unificazione dei servizi, delle manutenzioni, degli acquisti."

Orlando ha ricordato a tutti le indicazioni fornite dalla Corte dei Conti nel recente giudizio sui bilanci 2009-2011 ed ha sottolineato l'opportunità, per una razionalizzazione dell'organizzazione dei costi e del personale, offerta dal recente decreto del 31 agosto che permette la mobilità del personale fra le partecipate. "Sarà questa la filosofia cui si orienteranno tutti i futuri atti dell'amministrazione - ha detto il sindaco - a partire dai nuovi contratti di servizio". L'azienda maggiormente interessata potrebbe essere la Gesip, quella con maggiori criticità e con un alto numero di dipendenti che potranno essere "spostati" nelle altre realtà ricoprendo nuove mansioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Partecipate, Orlando vuole creare una holding per ottimizzare i servizi

PalermoToday è in caricamento