Martedì, 18 Maggio 2021
Politica

Valzer dei dirigenti tra ritorni e colpi di scena: Messina comandante dei vigili, Galatioto al Suap

La Giunta approva all'unanimità il piano di riorganizzazione della burocrazia comunale. Via libera alla nomina dei capi area. Marchese diventa vicesegretario generale, Verona alle Culture. Tra gli altri, confermati Basile, Geraci, Romano e Musacchia

Palazzo delle Aquile

Dopo aver varato il piano di riorganizzazione della burocrazia comunale, la Giunta riempie coi nomi le "caselle" dei capi area e dei dirigenti apicali. Non mancano le sorprese. Come annunciato stamattina salta la nomina a capo dei vigili urbani di Luigi Galatioto, che da vice era destinato a ricoprire il ruolo di comandante al posto di Gabriele Marchese.

Un colpo di scena preannunciato da una lettera di fuoco del sindaco: Galatioto, che paga assieme al comandante Marchese il flop dei controlli contro l'abbandono illecito di rifiuti, viene dirottato al Suap. Marchese invece diventa vicesegretario generale. In via Dogali torna così Vincenzo Messina, che precedentemente era stato rimpiazzato proprio da Marchese. Alle Culture, avvicendamento tra Sergio Forcieri e Domenico Verona: quest'ultimo, proveniente dal Patrimonio, da semplice dirigente viene "promosso" a capo area. Roberto Raineri va invece alla Direzione generale, casella finora non occupata da nessuno.

Paolo Bohuslav Basile viene confermato nel ruolo di ragioniere generale, così come Giulio Geraci a capo dell'ufficio legale, Licia Romano capo di gabinetto, Domenico Musacchia al Decoro urbano e Verde. E ancora: Maria Anna Fiasconaro si occuperà sempre di Scuola, ma stavolta come capo area Educazione e Formazione; Alessandra Autore alla Cittadinanza solidale, che nella nuova riorganizzazione ha anche la competenza dell'Anagrafe e dell'Elettorato; Nicola Di Bartolomeo è il capo area tecnica Rigenerazione urbana, Sergio Maneri quello alla Pianificazione urbanistica.

E' questa la sintesi raggiunta per tenere assieme le esigenze di indirizzo politico (conseguenti al rimpasto di Giunta) e la nuova organizzazione burocratica che nelle intenzioni del sindaco Orlando dovrebbe meglio supportare gli assessori. In Giunta, le proposte illustrate nella relazione dell'assessore al Personale Fabio Giambrone, sono state condivise all'unanimità. E così il sindaco ha potuto fornire al segretario generale Antonio Le Donne le indicazioni per procedere alla nomina di tutti i dirigenti. Lunedì Orlando adotterà i conseguenti atti per definire l'iter che riguarda complessivamente 85 dirigenti, che più in là scenderanno a 80 con i pensionamenti. I nomi dei dirigenti di tutti i settori verranno comunicati sempre lunedì, a completamento di quella che il sindaco definisce "un'ampia riorganizzazione finalizzata a migliorare i servizi resi alla cittadinanza".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valzer dei dirigenti tra ritorni e colpi di scena: Messina comandante dei vigili, Galatioto al Suap

PalermoToday è in caricamento